WordPress è una delle piattaforme di personal publishing più usate.
WordPress è una delle piattaforme di personal publishing più usate.

Tra i sistemi di gestione dei contenuti (CMS), WordPress ha guadagnato, negli anni, una posizione di preminenza. Ormai, quasi qualsiasi sito può essere gestito attraverso WordPress, in grado di reggere anche interi e veri e propri social network. Eppure, ci sono anche tante valide alternative a WordPress che, magari, non sono famose come WordPress, ma hanno lo stesso diritto di esistere, ma anche di contendergli il titolo di miglior CMS sul mercato.

Le alternative a WordPress

5. Umbraco

Alternative a WordPress
Umbraco

Secondo Website magazine, non è l’ideale per blog personali o siti più piccoli. Questo perché è stato progettato per organizzazioni più grandi. E’ opensource ed è rivolto, soprattutto, a sviluppatori che usano il framework.net e le sue applicazioni su base regolare. E’ open-source ed è aperto a applicazioni sviluppate da terze parti. Ma, anche senza personalizzazioni, funziona molto bene. Molte funzionalità, come la gestione dei media, sono molto simili a WordPress. Il supporto del framework .NET significa che uno sviluppatore può personalizzare la piattaforma in linea con le esigenze.

4. Joomla

Alternative a WordPress
Joomla

Meno popolare di WordPress, nelle vecchie versioni era anche un po’ più rognoso di WordPress. Tuttavia, una notevole community di sviluppatori è arrivata alla creazione di 7000 estensioni che aggiungono ogni tipo di funzionalità. Il problema è che bisogna pagare per accedere a molti di essi, mentre molti plugin di WordPress sono gratis. Detto questo, è un CMS molto potente. Sarebbe meglio evitare, ma Website Magazine sostiene che è una buona piattaforma per il blogging e per pubblicazioni indipendenti.

3. Drupal

Alternative a WordPress
Drupal

Due siti semisconosciuti usano questo CMS. Si tratta della Casa Bianca e del sito di “The Economist”. Eppure, non è così completo come WordPress e Joomla. Tuttavia, questa mancanza è superata dall’architettura open-source che permette di installare temi, moduli e traduzioni in quantità industriali. C’è abbondanza di guide su come si lavora sulla piattaforma e la maggior parte degli host offre supporto nativo per Drupal.

2. SilverStripe

Alternative a WordPress
Silverstripe

Secondo Website Magazine assomiglia molto a WordPress. Tuttavia è più sbilanciato verso il content management che verso il blogging tradizionale. La piattaforma ha anche una buona reputazione per il SEO. Cme le altre piattaforme, è open source e ha una fervida community che crea i plugin che servono. Ora, lo sviluppo è concentrato sulla traduzione in 12 lingue della piattaforma.

1. GetSimple

Alternative a WordPress
GetSimple

Quest’alternativa è un CMS basato sulla tecnologia XML che ha un’incredibile interfaccia utente. Facile da installare, è incredibilmente facile da utilizzare. Non è completa come WordPress, ma ce n’è abbastanza per dire che è aperta a qualsiasi utilizzo. Le estensioni sono facili da usare e sono alla portata di tutti.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]