Ubuntu è la più celebre versione, o distribuzione, di Linux  e ormai sono già 10 anni che è disponibile per tutti gli utenti. Noto soprattutto per essere molto semplice da utilizzare, performante e con un look accattivante, viene aggiornato ogni sei mesi con una nuova release.

Oggi vediamo come installare Ubuntu su un Pc Windows e sul sistema operativo mobile per eccellenza, Android.

Ubuntu su Windows 7, 8 e XP

Installare Ubuntu su un Pc Windows è relativamente facile, quello che vi occorre è un Pc con uno spazio adeguato libero su hard disk e l’ultima versione distribuita di Ubuntu.

Cominciamo con i requisiti consigliati:

  • Processore 1 GHz x86 (o superiore)
  • Almeno 2 GB di RAM
  • 15 o più GB di spazio libero su disco
  • Scheda grafica con  risoluzione minima 1024×768

Per prima cosa scaricate l’ultima versione di Ubuntu che potete trovare a questo link.

In base alla macchina che avete a disposizione dovete scegliere la versione a 32 bit o quella a 64 bit.
Una volta effettuato il download masterizzate il programma di installazione su supporto DVD, in alternativa potete farvi inviare una copia già masterizzata.

Prendete ora il DVD e inseritelo nel Pc dopo aver settato il boot in modo che la prima opzione sia il supporto cd/dvd. Accendete il Pc con il dvd inserito e attendete, Ubuntu comincerà l’installazione fino ad arrivare a una schermata dove vi verrà chiesto se volete provarlo in modalità “live” o se volete installarlo.
La modalità live permette di provare tutte le features del sistema operativo senza installarlo su hard disk, ovviamente le prestazioni saranno molto inferiori essendo il sistema operativo su supporto ottico.

Scegliete ora l’opzione “installa” e seguite il percorso guidato. Dovrete decidere quanto spazio allocare per il nuovo sistema operativo, dopo di che partirà l’installazione vera e propria. A fine procedura, quando riavvierete il Pc, si aprirà una schermata in cui vi verrà chiesto se volete avviare Windows o Ubuntu.

Non vi resta ora che avviare Ubuntu e godervi il sistema operativo open source con tutte le potenzialità di cui dispone.

Ubuntu su Android

In attesa che il team di sviluppatori di Ubuntu rilasci una versione del sistema operativo pensata e studiata appositamente per Android, vi spieghiamo come è possibile ottenere il dual boot con una procedura di media difficoltà. Fino a poco tempo fa era possibile installare Ubuntu solo sui prodotti della gamma Nexus, ultimamente invece si è trovato i modo per farlo anche con altri device, sempre a rischio e pericolo di chi vuole provarci, perché il “brick” in questi casi è sempre dietro l’angolo.

Come primo passo è necessario installare l’applicazione Complete linux installer dopo averla scaricata dal Google Play Store. L’applicazione richiede almeno la versione di Android 2.2 e i diritti di root sul dispositivo.
Dovete poi abilitare il debugging usb nel menu Setting>Applicazioni>Development.

Ora avviate aprire l’applicazione, cliccate “Install guides” e scegliete l’ultima distribuzione di Ubuntu così da poter scaricare l’immagine del sistema operativo e le applicazioni di contorno necessarie, ovvero NCViewer, e Terminal.

A questo punto estraete il file zip in una cartella denominata “Ubuntu” sita nella  SD card che dovrebbe contenere i file ubuntu.Img e ubuntu.Img.Md5. Per avviare Ubuntu dovete andare nel main screen dell’applicazione Complete Linux Installer, selezionare il comando Launch e scegliere Ubuntu.
Se tutto ha funzionato come deve dopo circa 90 secondi comparirà il messaggio “[email protected]:/#”.

Il più è fatto, ora potete avviare per avviare VNCViewer che vi consentirà di utilizzare la versione grafica di Ubuntu. Una volta avviata impostate l’indirizzo Ip su Localhost e la porta su 5900, inserire la password “ubuntu” e selezionate “Connect”.

Adesso siete in grado di avviare Ubuntu, ricordatevi sempre che per uscire dovrete digitare il comando “exit” e attendere lo spegnimento del sistema.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome