Anidride carbonica
Quei fumi verranno stoccati sotto terra?

Mentre il mondo cerca di emanciparsi dall’anidride carbonica, bisogna trovare un modo di trattenere l’anidride carbonica e di tenerla sotto controllo. L’idea migliore, forse, è quella di tenere l’anidride carbonica sotto terra. E, in questo senso, ci sono delle indicazioni interessanti che vengono dal Nuovo Messico, dove gli scienziati hanno trovato un giacimento naturale di anidride carbonica, in grado di spiegare cosa succede quando l’anidride carbonica si trova sotto terra.

Come funziona Bravo Dome

Bravo Dome è il nome del giacimento. Si tratta di uno strato di arenaria tra due strati di roccia, sopra e sotto. Nella pietra, è trattenuta dell’anidride carbonica. L’anidride carbonica è arrivata grazie all’attività vulcanica della regione che ha prodtto del gas che è arrivata nell’arenaria attraverso delle fratture nello strato di arenaria. L’arenaria non è perfettamente dritta, ma si piega in una specie di cupola che ha dato il nome al giacimento. Questa cupola è stata riempita – forse – 10 mila anni fa. Accanto all’anidride carbonica, c’era dell’acqua salmastra che è la vera e propria chiave di lettura di questa storia.

Mescolando tutto

Le mirazioni fatte su alcuni campioni dell’acqua salmastra rinvenuti hanno spiegato che il 40% dell’anidride carbonica si è dissolto durante l’iniezione dei gas vulcanici, mentre il resto si è dissolto col tempo. con il resto che si è dissolto col tempo. In pratica, si è dissolto con un tasso di 0,1 grammi l’anno, descimanete troppo lento per un qualsiasi processo industriale. La lentezza del processo è dovuta al fatto che l’acqua non può scorrere e, quindi, l’anidride carbonica rimane intrappolata. La disslvenza dell’anidride carbonica, naturalmente, non significa che l’anidride carbonica sparisca. L’anidride carbonica precipita, combinandosi con le molecole disciolte in acqua. Tuttavia, una buona notizia c’è: l’anidride carbonica, comunque, rimane intrappolata per secoli, se non millenni e, forse, è l’unico modo per trattenere la CO2 ed evitare che diventi un gas serra.

Leggi anche: