La performance

Eunoia” è una performance dell’artista newyorkese Lisa Park, collaboratrice del Marina Abramovic Institute, che utilizza le sue onde cerebrali – i cui dati vengono raccolti tramite sensore EEG (elettroencefalografia) – per manipolare i movimenti dell’acqua.

Eunoia from Lisa Park on Vimeo.

La parola Eunoia deriva dal greco e significa pensieri positivi. L’EEG è un sensore di rilevazione di onde cerebrali, utilizzatissimo in campo medico, che misura le frequenze della sua attività cerebrale (Alpha, Beta, Delta, Gamma, Theta) relative al suo stato di coscienza mentre lo indossa.

I dati raccolti dall'EEG
I dati raccolti dall’EEG

I dati raccolti dall’EEG vengono tradotti in tempo reale per modulare vibrazioni sonore attraverso l’utilizzo di un apposito software. L’EEG invia quindi le informazioni della sua attività cerebrale sotto forma di vibrazioni sonore a cinque altoparlanti posti sotto piatti poco profondi riempiti di acqua che poi vibrano in vario modo a seconda della sua attività cerebrale .

Il concept di Eunoia
Il concept di Eunoia

Nel corso degli ultimi anni, l’artista ha esplorato i temi della vulnerabilità, dell’autocontrollo e il confronto integrando nel suo lavoro sensori biometrici (sensori della frequenza cardiaca e delle onde cerebrali), creando così performance che utilizzando la tecnologia indagano suoi stati fisiologici e psicologici.