PC-Gaming
Photo Credit: Kotaku.com

Quando il nostro budget ce lo consente, la lista dei componenti tra cui scegliere cresce a dismisura: è molto facile perdersi tra le numerosissime proposte di prodotti “Enthusiast”… ma noi siamo qui per non farvi perdere la bussola.

Molti gamer tendono a spendere in componenti che, molto spesso, a parità di prezzo con altri prodotti, non danno tutto quel valore aggiunto che uno si aspetta da un PC da gioco.

Ad esempio, è molto facile trovarsi ad acquistare schede madri orientate all’overclock, quando poi, in ambito gaming, l’utilità di spingere i componenti al limite è sempre molto relativa, a meno che non stiamo parlando della scheda video.

Per questo motivo, nella build da 1200€ che vi proponiamo, abbiamo usato la maggior parte del budget per la scheda video e la CPU ma, considerando le possibilità di overclock di ques’tultima, ci concediamo una mobo economica e senza troppe pretese ma con a bordo un chipset Z97.

 

La configurazione

Modello Descrizione Prezzo
CPU Intel Core i5 4690K Quad-core 4.4 Ghz, LGA1150 22 nm, Haswell, Unlocked 229,68€ su amazon.it
Scheda Madre

Gigabyte Z97-D3H

93,90€ su amazon.it
Scheda Video Sapphire R9 290  Tir-X, 4GB GDDR5 OC 292.74€  su bpm-power.com
Memorie Corsair Vengeance Pro 8GB (2 x 4GB) DDR3 DRAM 1600MHz CL9 78,00€ su prokoo.com
Hard Disk SSD CRUCIAL MX100 256GB Sata III 6.0 Gb/s -2.5 inch 92,50€ su newpixel24.com
Hard Disk WD Black 1TB SATA, 64Mb cache 84,50€ su amazon.it
PSU Seasonic X-750 750W, 80 Plus Gold Certification, Modulare 158,40€ su amazon.it
Unità Ottica Asus DRW-24F1ST Masterizzatore DVD-RW 13,79€ su amazon.it
Case

Cooler Master HAF X

Full-tower 151,47€ su amazon.it
Totale 1194,98 €

 

Tutti i prezzi sono IVA inclusa ma non comprendono spese di spedizione.

  

Intel Core i5-4690K

h_cpu_pic

  • Architettura: Haswell Refresh a 22nm
  • Frequenza (Turbo): 3.5 Ghz (3.9 Ghz)
  • Core (Threads): 4 (4)
  • RAM Supportata: DDR3 Dual Channel 1333/1600 Mhz
  • GPU Integrata: HD Graphics 4600
  • TDP: 88W
  • Socket: LGA1150

Il 4690K è il meglio che si possa trovare della serie i5: ci consentirà di giocare a 1080p (ma anche a risoluzioni superiori) con i giochi più esigenti, senza creare alcun collo di bottiglia alla scheda video.

La mancanza dell’Hyper Threading, che invece ritroviamo sul suo fratello maggiore, l’i7-4790K, non si fa sentire sui giochi più blasonati, anche se poteva tornarci utile per aumentare la longevità del sistema.

Per ovviare alla mancanza di tale tecnologia sarà però possibile lavorare sull’overclock, soprattutto in prospettiva di un possibile passaggio a schede video più potenti, evitando così che il processore rovini l’esperienza di gioco diventando un collo di bottiglia per la GPU.

 

Gigabyte Z97-D3H

51jOdgoeIbL

Il mercato delle schede madri è molto variegato e sceglierne una per la propria build da gioco, con questi budget, potrebbe essere complicato, tanto da poterci ritrovare con una mobo piena di funzionalità ma che non sfrutteremmo affatto.

Il prezzo contenuto di alcuni modelli non indica per forza un basso livello di qualità, piuttosto, è indicativo del numero di features che la scheda possiede, della stabilità in overclock e della durabilità dei componenti.

La Z97-D3H riesce a conciliare queste tre caratteristiche riuscendo, allo stesso tempo, a tenere basso il prezzo, cosa buona e giusta considerando che puntiamo ad una scheda video potente e, di conseguenza, costosa.

Queste le principali caratteristiche:

  • possibilità di aggiungere una seconda scheda video in configurazione CrossFire
  • upgrade di memoria fino a 32GB in Dual Channel fino a 3100Mhz in O.C.;
  • supporta 6 hard disk SATA3 a 6Gb/s, un hard disk SATA Express a 10Gb/s, un disco M.2
  • monta 6 prese USB 3.0 e 8 USB 2.0.
  • audio integrato Realtek ALC1150 7.1

 

Sapphire R9 290 Tri-X OC

11227-00_R9_290_TRI-X_4GBGDDR5_DP_HDMI_2DVI_PCIE_FBC_635225388978943351_600_600

Che dire di questa scheda video: qui siamo quasi sul top di gamma. Le Sapphire sono sempre state un ottimo prodotto, soprattutto per l’ottimo rapporto qualità prezzo, campo di battaglia sul quale, la R9 290, batte di gran lunga la concorrenza.

I 2560 Stream Porcessors lavorano a 1000Mhz in questa versione OC e le frequenze vengono gestite dinamicamente dalla tecnologia AMD Power Tune che le abbassa quando si raggiungono alte temperature e viceversa.

Anche su questa scheda ritroviamo il sistema di raffreddamento VCT (Vapor Chamber Technology) che insieme alle 3 ventole fa egregiamente il suo lavoro.

Supporta le API Mantle e il TrueAudio per poter spostare dalla CPU alla GPU quelle operazioni, come l’elaborazione dell’audio, che graverebbero sul processore e che contribuirebbero a creare dei colli di bottiglia facendo perdere  in FPS durante l’esperienza di gioco.

Seasonic 750-X

a_seasonic_xseries_power_supply-600x475

Un alimentatore garantito 7 anni la dice lunga, soprattuto se si tratta di un’ottima alternativa alle più costose soluzioni di Seasonic e Corsair: solo i modelli digitali della serie AX di Corsair riescono ad essere più efficienti ma, si sa, costano un pò di più.

Oltre ad essere modulare, ha la peculiarità, con carichi bassi, di operare in modalità ibrida semi-fanless (quasi la maggior parte del tempo), contribuendo a mantenere un profilo silenzioso all’interno sistema quando la ventola non è in funzione.

Ha una certificazione 80 Puls Gold ma, a conti fatti, offre un’efficienza al pari di una certificazione Platinum grazie all’incredibile pulizia e stabilità del segnale DC in uscita.

Cooler Master HAF X

cooler-master-haf-x-1_t

Quando si parla di case orientati al Gaming e al Modding, è chiaro che Cooler Master è il leader indiscusso e, con l’HAF X, la casa taiwanese è riuscita nell’intento di migliorare il suo predecessore, l’HAF 932, rispetto al quale monta una ventola da 200mm sul tetto e aumenta la quantità di superficie forata per una migliore areazione.

All’interno troviamo abbastanza spazio per due R9 290 che è possibile raffreddare ulteriormente grazie al convogliatore VGA, un particolare supporto incluso nel case sul quale troviamo spazio per una ventola da 120mm e che permetterà di aumentare il flusso d’aria diretto verso le schede video.

Può ospitare ben 6 hard disk e prevede un comodissimo supporto per dischi  SATA da 1.8,2.5 e 3.5 pollici denominato SATA Dock.

 

Altri componenti

Il resto dei componenti sono ereditati dalla build da 850€ che è possibile raggiungere a questo indirizzo: link.

E’ stato aggiunto, inoltre, un disco da 1TB per archiviazione backup, un WD della serie Black, che ha come punti forza la durabilità, garantita 5 anni, e la velocità, di gran lunga superiore alle serie Blue e Green.

 

Upgrades

Sugli upgrades non c’è molto da dire: come al solito, consiglio di aggiungere una seconda R9 290 e, se pensate di sfruttare le potenzialità di overclock del 4690K, potreste aggiornare la scheda madre prendendone una che non sacrifichi la stabilità del sistema ad alte frequenze e voltaggi. Ovviamente, in questo caso, avrete bisogno di passare a ram più performanti e che supportino frequenze di lavoro più spinte lasciando il CL basso… ma non aspettatevi differenze sostanziali nella qualità di gioco: con sistemi di questi livelli è difficile ottenere miglioramenti in overclock, a meno che la vostra scelta non sia dettata dall’esigenza di avere un sistema che possa far girare anche giochi che in futuro richiederanno sempre più risorse.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome