Con l’avanzare del tempo e del progresso tecnologico, smartphone e tablet sono diventati sempre più grandi e potenti, quasi alla stregua di un PC da tavolo di qualche annetto fa. Questo ha consentito di sviluppare applicazioni sempre più sorprendenti, veloci e che ci dessero una mano nella vita di tutti i giorni, a partire dal semplice scambio di mail fino alla scrittura contemporanea, tra più persone, di documenti di testo sul cloud, permettendoci di aumentare a dismisura la nostra produttività lavorativa anche al di fuori dell’ufficio e senza dover per forza avere a disposizione un PC (molto spesso anche a scapito del tempo libero). 

E, a proposito di produttività, oggi vedremo 5 delle migliori suite per Office Android, con cui potrai leggere o scrivere presentazioni, lavorare su fogli Excel oppure scrivere documenti di testo direttamente dal vostro smartphone o tablet.

 

Microsoft Office Mobile

unnamed

E’ da poco che Microsoft ha reso gratuita la sua suite office ufficiale per dispositivi mobile. Dopo aver creato un’account Microsoft, operazione effettuabile direttamente dall’app, avremo la possibilità creare presentazioni Powerpoint, fogli Excel e documenti Word che verranno salvati direttamente su OneDrive, il servizio di backup sul cloud di Microsoft. L’app può essere installata, a titolo gratuito e senza abbonamento, se si accettano le condizioni di licenza per le quali se ne garantisce l’utilizzo esclusivamente personale. 

Microsoft assicura la completa compatibilità con i documenti prodotti dalla versione desktop che, effettivamente, vengono visualizzati molto fedelmente.

MS Office Mobile non è ancora compatibile con tablet e phablet, probabilmente per questioni di strategie di mercato, ma è utilizzabile con la maggior parte dei dispositivi che abbiano un display non più grande di 5″.

Microsoft Office Mobile  – Link al Google Play Store

qr_code_without_logo

 

WPS Office

WPS

WPS Office è la suite che, rispetto alle restanti quattro, offre il maggior numero di funzionalità gratuitamente, anche perchè, di fatto, non prevede una versione a pagamento, non contiene pubblicità ne obbliga l’utente ad acquisti in-app. Non include tecnologie proprietarie di salvataggio sul cloud come le altre suite, ma è possibile collegare diversi account di cloud storage quali Dropbox, Google Drive, Box e OneDrive. 

E’ in grado di aprire e modificare documenti Word, Excel e Powerpoint con un buon grado di compatibilità con la versione di Microsoft Office per desktop e supporta più di 40 lingue, stampa wireless e la condivisione di documenti con altri utenti WPS Office tramite la funzionalità Shareplay.

Disponendo di un account Evernote sarà inoltre possibile integrare qualsiasi nota dai vostri tacquini digitali direttamente nei vostri documenti.

WPS Office – Link al Google Play Store

qr_code_without_logo (2)

 

Polaris Office

unnamed (1)

Se cercate qualcosa di diverso dalla classica office suite in stile Microsoft, Polaris Office potrebbe fare al caso vostro.

Questa suite ha fatto la sua fortuna uscendo pre-installata su molti dispositivi Android e, con il passare del tempo, le interfacce grafiche hanno acquisito sempre di più il look and feel tipico delle app del sistema operativo di Google. La simbiosi con le UI di Android si riflette sulla sua semplicità e sull’utilizzo molto intuitivo che le hanno permesso di diventare molto competitiva nel mercato delle soluzioni mobile orientate all’ufficio ed alla produttività.

Anche in questo caso ritroviamo la possibilità di creare e modificare i tre tipi di documenti più diffusi (Word, Excel e Powerpoint), anche partendo da uno dei numerosi template disponibili in app, ed il supporto al salvataggio in locale e su diversi servizi cloud (nella versione premium). Altra funzionalità molto interessante è quella che permette la trasmissione dei documenti ad una Chromecast collegata ad un televisore HD.

Al primo utilizzo è necessario registrare un account gratuito che prevede 2GB di spazio di archiviazione online su un servizio di cloud storage proprietario ma è anche possibile sottoscrivere un abbonamento di 2.89€ al mese (o 29.01€ all’anno) per sbloccare diverse funzionalità premium:

  • 100GB di spazio di archiviazione online
  • salvataggio diretto su servizi di cloud storage di terze parti
  • scrittura a mano libera compatibile con MS Office 2013
  • sincronizzazione dei documenti tra più di 10 dispositivi
  • possibilità di proteggere i propri documenti con password

Polaris Office – Link al Google Play Storeqr_code_without_logo (3)

 

Google Documenti, Fogli e Presentazioni

google_docs_original_icons_by_painiax-d74oqqf

Questa è la suite ufficiale di mamma Google ed è completamente gratuita. E’ composta da un totale di quattro app che hanno sostituito in toto QuickOffice, la vecchia soluzione di Mountain View per piattaforma Android.

Tre delle app sono Google Documenti, Google Fogli e Google Presentazioni, i cui titoli sono abbastanza esplicativi, mentre la quarta è Google Drive, necessaria per poter visualizzare o modificare i file salvati.

Una delle funzionalità più interessanti è quella di modifica contemporanea dei file da parte di più utenti. Condividendo un documento sul cloud, sarà possibile visualizzare le modifiche apportate in tempo reale dagli utilizzatori in possesso del link di condivisione.

L’unica pecca è nel salvataggio dei documenti, che, come già detto, è limitato al solo cloud storage di google, ma la cosa positiva è che è possibile usare la suite anche da un normalissimo browser web, andando all’indirizzo https://docs.google.com e da dove è possibile modificare ed esportare i documenti in un formato compatibile con la suite Office ufficiale (oltre che dalla versione mobile di Google Drive).

Presentazioni – Link al Google Play Store

qr_code_without_logo (7)

Fogli – Link al Google Play Store
qr_code_without_logo (6)Documenti – Link al Google Play Storeqr_code_without_logo (5)

 

Docs To Go

unnamed_2_

Docs To Go è l’app Android più scaricata tra quelle descritte ( attualmente oltre 50 milioni di download ). Il suo successo è dovuto alla sua lunga storia e alla sua presenza da anni all’interno dei Marketplace delle principali piattaforme mobile, a partire da Palm OS per passare su Windows Mobile, Blackbarry e Moemo fino ad arrivare ad Android e iOS. 

L’app possiede più di 100 funzioni e permette di sincronizzare i file con le principali soluzioni di cloud storage quali Google Drive, OneDrive, Dropbox e Box.

La “seniority” dell’app risulta evidente dal suo look abbastanza retrò e datato e che non si sposa perfettamente con le interfacce grafiche di Android anche se rimane sempre una tra le migliori soluzioni del segmento mobile office.

Le funzioni premium, come il salvataggio sul cloud o la protezione con password, sono sbloccabili con acquisti in app ma è possibile avere l’intero pacchetto di funzionalità, senza pubblicità, al prezzo di 12,07€.

Docs to Go – Link al Google Play Store

qr_code_without_logo (4)

 

Quale scegliere?

Non esiste una risposta precisa a questa domanda e, come al solito, dipende sempre dalle vostre esigenze. Sono tutte ottime soluzioni che hanno bisogno di una prova su strada prima di poter decidere quale scegliere tra le 5.

Se avete bisogno di riprodurre fedelmente i documenti delle ultime versioni di Office, allora la suite di Microsoft è sicuramente la migliore dell 5. Se invece avete bisogno di qualche funzione che nemmeno la versione ufficiale di Office supporta, allora potreste optare per WPS Office oppure, perchè no e se il vostro telefono ha abbastanza spazio da permettervelo, installare più di una suite e scegliere quella più appropriata quando ne avete l’esigenza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome