La maggior parte degli smartphone e dei tablet in circolazione includono una gran quantità di sensori. E non è affatto necessario che si tratta di device di fascia alta perché il livello minimo della qualità dei device è diventata decisamente più alto. Il GPS e l’accelerometro, con quest’ultimo utilizzato per passare alla dalla visualizzazione verticale a quella orizzontate, sono due tra i sensori che ormai rappresentano lo standard minimo. Ma la quantità (e la qualità) tende ormai verso l’alto. Viene ad esempio in mente il sensore di pressione, che sta trovando più spazio in un numero crescente di terminali e impiegato come una sorta di tasto destro del mouse.

I produttori di smartphone decidono di installarli anche per consentire agli sviluppatori di app di fornire agli utenti software più sofisticati. In realtà, i sensori realmente utilizzati sono di meno rispetto a quelli presenti a bordo degli smartphone. E anzi, diciamola tutta, spesso non abbiamo neanche la contezza di quelli presenti sul nostro device. Per farlo è possibile scaricare e installare un software gratuito presente sul Play Store. Si tratta dell’app Sensori multi-strumento per device Android. Dopo averla installata e avviata, ci ritroviamo davanti a una schermata che informa sullo stato della batteria, tra cui il voltaggio, la temperatura di esercizio e lo stato di salute.

Facendo tap sul menu principale dell’app possiamo muoverci tra i vari sensori presenti nello smartphone, come GPS, Wi-Fi, accelerometro, magnetico, giroscopio, pressione, prossimità, con le informazioni indicate in modo chiaro e schematico. Più precisamente fornisce informazioni anche su

  • Sensori – Supporto per tutti i sensori: giroscopio, bussola, sensore di luce.
  • Caratteristiche di ogni sensore.
  • Tempo Reale – Dati in tempo reale ottenute dai sensori.
  • Wi-Fi Red – Tutti i dati dalla rete a cui si è collegati e dati di intensità dallo smartphone su quella rete.
  • GPS – Per vedere la posizione geografica, l’altezza a cui siamo e lo stato dei satelliti.
  • Material Design – Un’interfaccia semplice e pulito lungo le linee di Material design.
  • Grafici intuitivi – Grafici completi consentono di visualizzare i dati raccolti dai sensori vengono presentati.
  • Per iPhone e iPad si segnala invece l’app Sensori Test Multi-strumento con cui verificare quali tipi di sensori contengono il dispositivo. Consente di accedere a dati provenienti da letture dell’accelerometro, giroscopio, orientamento 3D del dispositivo, sensore di prossimità, sensori di cinetica, movimento significativo, sensori vettoriali di rotazione, altri sensori di movimento e posizione, sensore di luce, magnetometro, resistenza dei valori del campo magnetico ambientale, barometro, sensore di pressione, posizione, precisione, altitudine, mappe, velocità e dati NMEA GPS, stato della batteria, tensione, temperatura, salute e tecnologia, misuratore di livello sonoro e microfono, risoluzione della fotocamera frontale e posteriore, dimensione, risoluzione e tecnologia del display samrtphone, dispositivo, memoria del telefono, RAM e parametri della CPU, informazioni multitouch.

    Come giudichi l'articolo?
    [Totale: 4 Media: 2.5]

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il commento!
    Il tuo nome