Prima o poi può capitare di dover scaricare dei dati particolari e di trovarci davanti un file con estensione poco conosciuta: .CSV. Ben diverso da file .doc, .jpeg o .pdf ai quali quasi tutti siamo abituati, questa estensione ci porta alla fatidica domanda:  se effettivamente sappiamo come aprire un file CSV.

Cos’è un file CSV?

Prima di rispondere a questa domanda dobbiamo fare un brevissimo riassunto teorico per spiegare a chi non lo sa cosa è un CSV. Si tratta di un tipo di file usato da molti programmi per esportare fogli elettronici o database o altri tipi di dati strutturati in tabelle e che ci permette di visualizzarli e modificarli con file che permettano di lavorare con testi. Detto in un modo più pratico una persona “normale” può trovarsi a lavorare con file CSV sopratutto quando esporta i contatti della propria casella di email o quelli della Rubrica dello smartphone: da qui comprendiamo come oggi sia veramente indispensabile conoscere e saper usare questi file, visto che capita spesso a molti di voler trasferire, salvare o modificare i contatti di nostri smartphone o tablet.

 come apparirebbe  un CSV aperto con blocco note. Molto scomodo vero? Conviene di più visualizzarlo in Tabelle con Excel
come apparirebbe un CSV aperto con blocco note. Molto scomodo vero? Conviene di più visualizzarlo in Tabella con Excel

Se clicchiamo su un file CSV probabilmente il nostro pc Windows lo aprirà automaticamente (o chiedendoci quale programma usare) con WordPad o Blocco Note e facendo questa operazione ci accorgeremo di due cose: prima di tutto che il nome CSV che significa comma-separated values, cioè valori separati dalla virgola dice una bugia: questa è solo un’apparenza perché effettivamente visualizzeremo un punto e virgola invece che una virgola per separare i dati, ma questo accade in Italia, Spagna e Francia, Paesi che usano la virgola per separare i numeri decimali dopo lo zero (gli altri usano un punto), per questo motivo viene usato il punto e virgola per evitare confusioni con i numeri decimali. L’altro dettaglio è che aprendoli come testi spesso i formati non sono proprio rispettati e certamente perderemo l’aspetto di tabella che ci interessa visualizzare. Come aprire file CSV ordinatamente dunque? Usando Excel ovviamente!

Come aprire un file CSV in modo corretto: la procedura completa

ecco la stessa lista importata in Excel e modificata in modo da renderla più ordinata e gradevole. Posso comodamente modificare, eliminare o aggiungere contatti
ecco la stessa lista importata in Excel e modificata in modo da renderla più ordinata e gradevole. Posso comodamente modificare, eliminare o aggiungere contatti

Il procedimento inizia aprendo una nuova cartella di lavoro ed alla scheda “dati” del meni selezionare”Importa Dati Esterni” e da qui cliccare su “da testo” per poi selezionare il file nella finestra che si apre e ci fa esplorare le cartelle del nostro pc, e cliccando poi su importa. Qui si avvierà una procedura guidata in 3 passaggi. Al primo step dovremo selezionare “Delimitato”, al secondo passo invece scegliere il delimitatore (virgola) ed al terzo invece ci chiedere di scegliere il formato: questo è importante perché Excel cambiare la formattazione: in basso vedremo l’anteprima delle colonne e cliccando su ognuna potremo scegliere che formato vogliamo dargli (data, testo…).

Cliccando sul pulsante fine l’importazione è terminata: sappiamo come aprire un file CSV ma sopratutto sappiamo come lavorarci in modo ordinato. Tutto questo può tornarci utile se prima di importare i file della rubrica delle email o del telefono vogliamo dargli una bella pulita eliminando doppioni o vecchi contatti: dal pc sarà immensamente più facile che selezionandoli uno ad uno sullo smartphone!

Potrebbe interessarti anche:

– Come creare un file CSV: la guida completa

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome