Sarà capitato ascoltando la radio di sentire parlare della possibilità di riascoltare una trasmissione in podcast. Bene, un podcast non è altro che una raccolta di contenuti pubblicati da un podcaster. Di solito una radio privata, un’emittente televisiva oppure un sito, ma può anche trattarsi di un semplice appassionato che si diverte a creare il proprio canale. La differenza con i Feed RSS è che un podcast non contiene testo, ma elementi multimediali, siano essi video o più comunemente audio. Esistono centinaia di podcast dedicati agli argomenti più svariati.

Come fare allora ad ascoltare i podcast? Per cominciare possiamo partire dal sito www.podcast.it. La quantità è immensa, ma è tutto diviso per categorie e facilmente navigabile. Un altro sito molto interessante è Audiocast, www.audiocast.it, che propone un elenco costantemente aggiornato dei migliori podcast italiani, con molte informazioni e guide. Per entrare più in profondità nel mondo dei podcast, proviamo www.microsmeta.com. Questa è una comunità di appassionati dove troviamo molti podcast da scoprire. Il sito di TuneIn Radio propone una manciata dei podcast più conosciuti alla pagina https://tunein.com/radio/I-migliori-podcast-italiani-c100000096. Non sono molto numerosi, ma ci sono quelli delle trasmissioni radio.

Ormai tutte le radio commerciali più note hanno un archivio podcast. Radio DeeJay, per esempio, mette a disposizione i suoi podcast alla pagina www.deejay.it/podcast/radio. Se non abbiamo problemi con la lingua inglese, il sito di BuzzFeed ha un elenco dei 27 migliori podcast dell’anno in corso. Troviamo tutto alla pagina https://www.buzzfeed.com/scottybryan/podcasts-you-love-2017?utm_term=.otdKVwNML#.be0ldz92e. I podcast non sono solo spettacolo, spesso sono dedicati alla lettura di storie e libri. Il sito PlayerFM ne raccoglie a centinaia alla pagina https://player.fm/featured/storytelling. Se per noi è importante seguire mode e tendenze, lasciamoci aiutare dal sito di Vogue. Alla pagina https://www.vogue.com/article/best-podcasts-spring-2017 troviamo gli audio imperdibili.

Ci sono diversi modi per ascoltare i podcast, tutti abbastanza semplici e nella maggior parte dei casi gratuiti. Ogni podcast, come i normali siti web, ha un proprio indirizzo che va copiato all’interno di un player cioè un riproduttore di podcast. Questo può essere un servizio online come, per esempio, Feedly (https://feedly.com). Il vantaggio di una soluzione di questo tipo è che potremo accedere al servizio comodamente, da qualunque dispositivo connesso a Internet, senza bisogno di installare nient’altro. Smartphone e tablet dispongono poi di svariate app, Android e iOS, che permettono di gestire i propri podcast in modo più libero. Infine, se vogliamo usare il computer per ascoltare e gestire i nostri podcast preferiti, la soluzione migliore è installare un programma specifico allo scopo. Uno dei migliori, gratuito e open source, è Miro (www.getmiro.com).

1 commento

  1. Se volete trovare un’app specifica per i podcast (e tantissimi in italiano) consiglio Spreaker Podcast Radio sia per Android che iOS.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome