Secondo le previsioni della società di analisi TrendForce, ci si aspetta una crescita significativa del 44% nel segmento degli smartphone pieghevoli per il 2023. Si stima che i consumatori acquisteranno 18,5 milioni di unità rispetto alle 12,8 milioni dello scorso anno.

Anche se Samsung è stata la principale fornitrice di smartphone pieghevoli negli ultimi dodici mesi, con oltre l’82% degli smartphone pieghevoli acquistati rappresentati dalla serie Z Fold e Z Flip, le concorrenti non staranno a guardare. Xiaomi e Oppo, che attualmente si rivolgono principalmente al mercato cinese, dovrebbero rendere disponibili i loro modelli a livello globale, aumentando la loro quota di mercato.

Il nuovo trend del 2023 sono gli smartphone pieghevoli

Per Trendforce, l’aumento delle vendite darà modo alla catena di produzione focalizzata sui pieghevoli di investire maggiormente sul design e sulle funzionalità dei nuovi dispositivi. Al centro di questo ci sarà l’ingegnerizzazione delle cerniere, ovvero il meccanismo che permette ai cosiddetti foldable di aprirsi e chiudersi senza recare danno alla struttura e agli schermi interni. Gli analisti affermano che il mercato delle cerniere per gli smartphone pieghevoli raggiungerà i 500 milioni di dollari entro il 2023, con una crescita del 14,6% su base annua.

In questo contesto, beneficeranno del trend al rialzo sia i fornitori consolidati come KH Vatech e S-connect, entrambi partner di Samsung, che i marchi meno conosciuti impegnati su tecnologie più complesse, tra cui Amphenol e Asia Vital Components.

Anche i produttori di display si stanno specializzando nel mondo dei pieghevoli. Ad esempio, Csot – China Star Optoelectronics Technology ha svelato una nuova tecnica che permetterà di integrare la cerniera direttamente nella parte esterna dello schermo touch, ottimizzando la produzione senza aumentare significativamente i costi per i consumatori.

In generale, si prevede che il mercato degli smartphone pieghevoli continui a crescere nei prossimi anni, con un maggiore interesse e investimenti da parte delle aziende per migliorare le funzionalità e il design di questi dispositivi innovativi.

Alcuni esempi di smartphone pieghevoli sono Samsung Galaxy Z Fold 2, Samsung Galaxy Z Flip, Motorola Razr, Huawei Mate Xs, Royole Flexpai. Questi dispositivi presentano schermi pieghevoli che consentono di utilizzare il telefono in modalità tablet o in modalità smartphone. Ognuno di questi dispositivi ha caratteristiche specifiche, come ad esempio la durata della batteria, la risoluzione dello schermo, le funzionalità della fotocamera e la capacità di memoria.

Articolo precedenteMacBook Pro con chip M2 Pro e M2 Max: cosa c’è da sapere
Prossimo articoloYouTube: in arrivo la trasmissione gratuita di canali tv in streaming

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome