Apple sta aggiornato il negozio online dei prodotti ricondizionati aggiungendo i MacBook Pro 2017 da 15 pollici. Quello con la Touch Bar, per intendersi. Si tratta dunque di una concreta possibilità di risparmiare ovvero di portare a casa il popolare notebook dell’azienda di Cupertino con una riduzione di prezzo intorno al 15%. Difficile infatti trovare sconti e offerti sul MacBook Pro poiché le promozioni sono piuttosto limitate. Per ora questa possibilità è già concreta negli Stati Uniti, ma al paria di quanto è accaduto negli scorsi mesi con i precedenti prodotti made in Apple, è facile credere a un imminente estensione anche negli altri Paesi, Italia inclusa.

Si tratta di prodotti venduti direttamente dalla società di Cupertino e di conseguenza offrono anche un anno di garanzia per eventuali problemi. Tutti i rigenerati, ci tiene a far presente Apple, passano attraverso un processo di ristrutturazione rigoroso prima di essere messi in vendita, che comprende l’ispezione, la riparazione, la pulizia e il riconfezionamento. Per quanto riguarda la garanzia, quella del MacBook Pro è appunto di un anno e può essere estesa con una AppleCare. Nella confezione, oltre al MacBook Pro con display Retina ricondizionato, gli acquirenti trovano anche l’alimentatore MagSafe 2 da 60W, la spina CA e il cavo di alimentazione.

Il principale limite è rappresentato dalle scorte limitate. Di conseguenza è possibile che vengano esaurite nel giro di pochi giorni dalla messa a scaffale (virtuale). Le novità di Apple sul fronte hardware risalgono allo scorso mese di giugno con i nuovi MacBook Pro da 13 e 15 pollici, caratterizzati dalla presenza dei processori Kaby Lake Core i7 fino a 3,1 GHz, con velocità Turbo Boost fino a 4,1 GHz, oltre al MacBook da 12 pollici con CPU Kaby Lake Core i7 fino a 1,3 GHz. Restyling anche per il MacBook Air, adesso spinto dal nuovo processore a 1,8 GHz. Fa poi la sua comparsa iMac Pro, il cui cuore è rappresento dai processori Intel Xeon di nuova generazione fino a 18-core, dalla nuova GPU Radeon Pro Vega, architettura flash e una capacità di raffreddamento fino all’80% superiore rispetto al tradizionale Mac, peraltro rivisti anche loro.

Dalla loro ci sono processori Kaby Lake più veloci fino a 4,2 GHz con velocità Turbo Boost fino a 4,5 GHz e il supporto fino al doppio della memoria rispetto alla generazione precedente. Le opzioni di archiviazione SSD, assicura Apple sono adesso fino al 50% più veloci. Dal punto di vista grafico, ecco la nuova scheda Radeon Pro serie 500 con fino a 8 GB di RAM.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome