Sono in pochi a nutrire dubbi sulla presentazione di tre nuovi iPhone. Ma se su iPhone 7S da 4,7 pollici e iPhone 7S Plus da 5,5 pollici non ci sono dubbi, le incertezze sono legate al terzo modello, quello speciale, e non solo per via della denominazione, ma anche per le caratteristiche tecniche con cui Apple cercherà di ribadire la sua leadership nel campo della telefonia. Solo martedì la multinazionale di Cupertino porrà fine al fiume di indiscrezioni e ipotesi che hanno caratterizzato queste ultime giornate e dalle 19 (ora italiana) inizierà a illustrare ogni dettagli e ad annunciare data di uscita e prezzi di lancio. Il keynote all’Apple Park può essere seguito anche in diretta streaming da iPhone, iPad e Apple TV collegandosi al sito ufficiale di Apple.

iPhone 8: come sarà

Un aspetto che non è ancora stato chiarito è dunque quello del nome. Le ipotesi in pista sono essenzialmente tre: iPhone 8 così da rimarcare le differenze rispetto a iPhone 7S e iPhone 7S Plus; iPhone X per sottolineare i dieci anni dell’esistenza dell’iPhone; semplicemente iPhone per esaltarne l’unicità. Si ricomincia da alcune certezze, come l’equipaggiamento con il sistema operativo iOS 11 e l’implementazione del processore A11 a 10 nm. Ma anche da decisi cambiamenti nel design: dall’adozione di pannelli Oled per quasi tutta la superficie anteriore del telefono ai bordi in acciaio nella scia di quanto visto con iPhone 4 e iPhone 4S, dalle cornici assottigliate al vetro nelle parti anteriore e posteriore. Ecco poi la scomparsa del tasto Home del Touch ID e la comparsa della funzione Tap to wake per risvegliare l’iPhone toccando lo schermo quando è appoggiato su una superficie.

Due aspetti su cui si concentrerà l’attenzione di Apple sono quelli della fotocamera della batteria. Sotto il primo punto di vista, la novità principale dovrebbe essere la smart camera per il miglioramento delle riprese e il rilevamento degli oggetti, associata alla riconfigurazione generale delle fotocamere per migliorare il supporto della realtà aumentata. Ma non sfugge il sensore 3D per il riconoscimento facciale per sbloccare il dispositivo ed effettuare pagamenti, associati alla tecnologia infrarossi per consentire di rilevare volti anche al buio. Capitolo batteria, sull’iPhone 8 sembra destinata a fare la sua comparsa la ricarica senza fili, da acquistare a parte, come d’altronde sembra emergere dal biglietto di invito all’evento del 12 settembre.

Prenotazioni, uscita e soliti ritardi nella produzione

Se sul giorno della presentazione dell’iPhone 8 (e del rilascio dell’aggiornamento iOS 11) non ci sono dubbi, i tempi per il preorder e per la successiva messa a scaffale sembrano molto ristretti, anche in Italia. Le date individuate sarebbero rispettivamente venerdì 15 settembre e venerdì 22 settembre. Il tutto mentre il Wall Street Journal riferisce di errori di produzione nei laboratori Foxconn che si tradurranno in scorte ridotte, almeno per iPhone 8, ma non nel cambiamento del cronoprogramma della commercializzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome