C’è già una data da segnare sul calendario: il 5 dicembre. Stanno infatti già circolando i primi biglietti di invito all’evento di presentazione di Honor V10. Si tratta del nuovo top di gamma del brand che, stando alla cornice del device che fa la sua comparsa nel manifesto ufficiale, richiama il recente Huawei Mate 10 con il suo design borderless. Di più: stando alle anticipazione che stanno circolando in Cina, Honor V10 esibisce un display da 5,99 pollici in 18:9 ed è alimentato dal potente processore SoC Kirin 970 affiancato da 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna. A bordo ci sarebbero spazio per una doppia fotocamera posteriore con sensori da 20 e 16 megapixel. Il sistema operativo di riferimento sarebbe il nuovo Android Oreo con interfaccia EMUI 6.0.

Il mercato italiano riparte dall’Honor 9 (la serie V non è mai stata commercializzata in Italia e di conseguenza la denominazione definitiva di Honor V10 potrebbe essere differente dalle nostre parti), dotato di un display di tipo LCD IPS da 5,15 pollici con risoluzione Full HD ovvero pari a 1.920 x 1.080 pixel. Il suo cuore è rappresentato dal chip Kirin 960 octa-core da 2,4 GHz che lavora insieme alla GPU Mali-G71MP8 ed è accompagnato da 4 o 6 GB di RAM. I tagli di memoria sono due, da 64 GB o da 128 GB, comunque espandibili via microSD. Equipaggiato con sistema operativo Android 7.1 Nougat con interfaccia EMUI 5.1 e aggiornabile al nuovo Android 8 Oreo, a bordo trova spazio una doppia fotocamera posteriore con sensori da 12 e da 20 megapixel con stabilizzatore ottico dell’immagine, apertura f/2.2 e possibilità di registrare video in 4K. Batteria da 3.100 mAh con supporto alla ricarica rapida, Honor 9 è stato realizzato nei quattro colori blu, grigio, nero e oro.

One Plus 5T: cosa aspettarsi

La prossima è poi la settimana del One Plus 5T, la cui presentazione è in programma a New York il 16 novembre. In ballo c’è la presenza di display in formato 18:9, punto di distinzione rispetto al modello precedente. Per quanto riguarda il design, la strategia della multinazionale cinese è di mantenere le stesse dimensioni di OnePlus 5, ma aumentare quelle del display con la riduzione dello spessore delle cornici superiore e inferiore. La diagonale dello schermo Optic Amoled dovrebbe misurare 6 pollici con risoluzione pari a 2.160 × 1.080 pixel. A spingerlo ci penserebbe il processore Snapdragon 835 con 6 o 8 GB di RAM di tipo LPDDR4x e 64 o 128 GB di memoria flash UFS 2.1.

In linea con le recenti produzioni nel mercato dello smartphone, il device sarà dotato di una doppia fotocamera posteriore – principale da 16 megapixel con obiettivo grandangolare, secondaria da 10 megapixel con teleobiettivo -, oltre che di una videocamera frontale da 20 megapixel. Equipaggiato con sistema operativo sarà OxygenOS 4.5.x basato su Android 7.1.1 Nougat, da aggiornare a OxygenOS 5.x (Android 8.0 Oreo), i prezzi di OnePlus 5T sono tutti da scoprire, ma la forchetta dei costi dovrebbe mantenersi tra 550 e 650 euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome