Sale la preoccupazione per la gigantesca cyberintrusione degli hacker nel sistema Yahoo: un miliardo di account di utenti ha subito il furto di dati come password, numeri di telefono, indirizzi email, domande di sicurezza, date di nascita, dati bancari. Ma, questa volta, tra le vittime ci sono anche membri dello staff della Casa Bianca, deputati e militari degli Stati Uniti, agenti dell’Fbi, della Cia e dell’Nsa. In Borsa Yahoo ha perso quasi il 5%. Insomma ce n’è abbastanza per essere preoccupati e per prendere le contromisure. Le ricadute del maxi furto non devono spaventare solo i governi e le forze armate d’Oltreoceano.

«Il nuovo caso dell’attacco hacker subito da Yahoo – spiega Alessandro Piva, direttore dell’osservatorio Information Security & Privacy del Politecnico di Milano – pone un allarme che deve mettere in guardia tutti: le istituzioni e le aziende, chiamate a predisporre adeguati piani di sicurezza, come tutte le persone che devono fare attenzione ad alcune buone pratiche per limitare i rischi nell’uso di strumenti digitali». Un suggerimento prezioso, ma troppe volte trascurato, è di utilizzare password differenti nel caso di più caselle di posta elettronica o di autenticazioni in siti e piattaforme online, non solo di commercio elettronico.

Per innalzare il livello di sicurezza si può procedere con l’autenticazione a due fattori, funzione progettata per assicurare che i veri utenti possano accedere al proprio account, anche se qualcun altro conosce la password. In buona sostanza, oltre alla password viene richiesto di digitare il codice di verifica che viene inviato sul cellulare. Ultimo ma non meno importante, l’azienda statunitense consiglia di utilizzare il suo Yahoo Account Key. Simile all’autenticazione a due fattori, sostituisce completamente le password e permette agli utenti di effettuare il login utilizzando il proprio smartphone.

La procedura per la cancellazione è molto semplice e bastano pochi click. Basta cliccare www.edit.yahoo.com/config/delete_user?.intl=it, inserire la password per l’accertamento della propria identità, digitare il codice di sicurezza e confermare la volontà di chiudere il proprio account. Due precisazioni sono necessarie. In prima battuta l’operazione non potrà essere annullata. Quindi occorre far presente che l’eliminazione della mail comporta anche l’eliminazione dell’account Flickr, le relative foto, le statistiche e tutti i metadati saranno eliminati definitivamente. Di conseguenza è consigliabile effettuare una copia dei dati.

Per la loro maggiore delicatezza, i dati personali degli utenti iscritti ai Servizi Premium di Yahoo! Finanza sono invece conservati per almeno tre anni dopo la data di iscrizione. A ogni modo, occorrono circa 90 giorni prima della disattivazione della mail ovvero della cancellazione dai database. A quel punto, altri utenti potrebbero utilizzare lo stesso indirizzo di posta elettronica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome