Sono tanti gli spunti interessanti che fornisce Audiweb sugli utenti italiani che utilizzano Internet. In prima battuta uno su due si collega al web almeno una volta al mese. Più precisamente a gennaio 2017 sono risultati online 30,7 milioni di italiani di utenti unici e 23,5 milioni di utenti nel giorno medio. Si tratta di un trend crescente mese dopo mese e anno dopo anno. Quindi è in costante aumento la consultazione da dispositivi mobile, smartphone e tablet. Anzi, ha letteralmente surclassato quella da desktop PC. Nel dettaglio sono stati 20,6 milioni gli utenti online nel giorno medio da device mobile e 10,7 milioni da PC ovvero il doppio.

Per quanto riguarda la metodologia di ricerca, la mobile audience è composta da utenti fra 18 e 74 anni in possesso di smartphone o tablet con sistema operativo Android o iOS per Phone e iPad, che dichiarano di navigare sul web. L’universo di riferimento della total digital audience è rappresentato da utenti fra 2 e 74 anni. C’è poi da segnalare come i portali più utilizzati siano i motori di ricerca (sottocategorie Search e General Interest Portals & Communities) e le piattaforme di social network (Member Communities). A seguire ci sono i siti dedicati all’intrattenimento, ad attività varie quali l’ecommerce o la gestione delle relazioni (email e messaggistica) e all’informazione.

Appare interessante la definizione del profilo dell’utente medio. In base ai dati rilevati nel mese di gennaio il 55,7% degli uomini si è collegato al web almeno una volta al giorno, a fronte del 56% delle donne. Di fatto in Italia non esiste più differenze di genere come rilevato sino a pochi anni fa. Di più: dai dati di consumo risulta che, con 2 ore e 32 minuti al giorno, mediamente restano online più le donne che gli uomini, collegati per poco più di 2 ore. La fascia di età più attiva è quella tra i 18 e i 84 anni (l’84% della fascia considerata), seguita da quella tra i 25 e i 34 anni (il 79,3%), quella tra i 35 e i 54 anni (il 70%) e la fascia degli over 55 (il 39,4%).

In merito alla provenienza geografica, il 41,7% degli utenti online arriva dell’area Nord Ovest (4,7 milioni di utenti), il 40,1% dall’area Nord Est (circa 3 milioni), il 36,3% dal Centro (2,3 milioni) e il 32,5% da Sud e Isole (5,7 milioni). In questo contesto, il bollettino sul digitale nella pubblica amministrazione, che porta la firma dell’Istat, fa il punto della situazione, restituendo l’immagine di un Paese che non può più fare a meno delle nuove tecnologie, nonostante un approccio iniziale alquanto freddo. Tanto che oggi una pratica su tre può essere iniziata e completata online, senza file allo sportello.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome