Il popolare programma CCleaner, quello che offre l’opportunità di monitorare lo stato di salute del proprio PC per eliminare tutti i file inutili generati da Windows e i software installati, è stato violato e infettato dagli hakcer. In buona sostanza la versione 5.33.6162 (1.07.3191 nel caso di CCleaner Cloud), distribuita distribuzione tra il 15 agosto e il 12 settembre, è infetta. Come messo nero su bianco dalla società di sviluppo Piriform, contiene un “malware multi-stage che veniva eseguito mediante l’installazione di CCleaner”. Indispensabile allora l’aggiornamento alla versione successiva, già scaricabile sul sito ufficiale, per evitare che i dati contenuti nel proprio PC vengano spiati e controllati.

CCleaner per pulire il registro di sistema di Windows

Tra le funzioni per cui CCleaner è apprezzato a tutte le latitudini c’è la pulizia del registro di sistema di Windows ovvero del database nel quale vengono archiviate informazioni necessarie al corretto funzionamento dei programmi e del sistema. Windows non ha infatti alcuna funzione di pulizia per eliminare le voci orfane dal Registro di sistema. Per farlo occorre cliccare su Trova problemi per effettuare la verifica del database con la quale vengono mostrati gli errori trovati. Basta cliccare su Ripara selezionati per correggerli e scegliere una posizione per effettuare il backup della versione corrente del registro, prima di fare clic su Salva.

Per effettuare tutte le correzioni in un solo passaggio è sufficiente cliccare su Ripara. Se dopo aver effettuato la pulizia si dovessero verificare dei problemi, è sempre possibile effettuare un ripristino del registro di sistema. Basta aprire la cartella contenente il backup del registro salvato e fare doppio clic su di esso. Poi confermare due volte con Sì e fare clic su OK.

Tra gli strumenti aggiuntivi, facendo clic su Strumenti, Avvio, CCleaner elenca tutti i programmi che si avviano con Windows. Più ce ne sono più il PC richiede tempo per avviarsi, per questo è utile limitarne al massimo il numero. Per evitare che un programma non venga avviato con il computer basta selezionarlo dall’elenco e cliccare su Disattiva. Occorre poi sapere che ogni estensione installata rallenta sia il browser sia il sistema. Per eliminare le estensioni non utilizzate basta fare clic su Strumenti, Plugin del browser. Selezionare il browser nella barra in alto, evidenziate le estensioni non più necessarie tenendo premuto U e infine cancellarle cliccando su Elimina e OK. Per disattivarle senza eliminarle è sufficiente cliccare su Disattiva.

I file duplicati possono sottrarre molto spazio su disco. Per individuarli cliccare su Ricerca duplicati. In alto, in Corrispondenza per, assicurarsi che tutte le quattro caselle siano selezionate, poi in basso cliccare su Esclusioni, Aggiungi, Tipi di file, e nel campo di testo digitare *.exe cliccando su OK per confermare. Così facendo la ricerca ignorerà tutti i file eseguibili. Creare un’altra eccezione per i file .dll, fare quindi clic su Ricerca e OK. Al termine della scansione si avrà una lista di tutti i file ridondanti trovati. Per eliminarne uno cliccate sulla corrispondente casella, poi su Elimina selezionati e confermare con due clic su OK.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 4.5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome