Microsoft-Lumia-550
Microsoft-Lumia-550

In occasione dell’ultimo evento di presentazione di Microsoft, i protagonisti indiscussi sono stati i Lumia 950 e 950 XL, i nuovi smartphone top di gamma dell’azienda statunitense. Tuttavia Microsoft ha introdotto sul mercato anche un terzo modello con Windows 10 e indirizzato alla fascia bassa, ovvero il Lumia 550.

Microsoft lancia uno smartphone economico con Windows 10

Il nuovo modello è caratterizzato da un telaio in policarbonato e si presenta come il sostituto del Lumia 540, da cui eredita un design molto simile. La dotazione hardware del Lumia 550 include un display da 4,7 pollici con una risoluzione di 1280×720 pixel (315 ppi), un processore quad core Snapdragon 210 a 1,1 GHz, 1 GB di RAM e 8 GB di memoria flash, espandibile con schede microSD fino a 200 GB. In termini di connettività il Lumia 550 presenta WiFi 802.11b/g/n, Bluetooth 4.1, GPS, LTE e micro USB. Due le fotocamere presenti che usano sensori da 5 e 2 Megapixel, rispettivamente per la fotocamera posteriore e anteriore. La batteria da 2.100 mAh offre un’autonomia di 17 ore su rete LTE e 28 giorni in standby.

Le migliorie rispetto al Lumia 540 riguardano quindi il supporto alle reti 4G e l’integrazione del chip Snapdragon 200 a 1,2 GHz, tuttavia il predecessore del Lumia 550 ha uno schermo più grande (da 5 pollici), è dual SIM e le fotocamere hanno risoluzioni migliori (8 e 5 Megapixel). Anche lo spessore del Lumia 550 è maggiore (9,9 contro 8,6 millimetri). A contraddistinguere il nuovo smartphone è però la presenza del sistema operativo Windows 10, mentre per il vecchio modello è necessario attendere l’aggiornamento.

Il Lumia 550 arriverà sul mercato entro la fine dell’anno e il prezzo per l’Italia dovrebbe essere confermato a 139 euro. Le specifiche tecniche sono chiaramente da smartphone di fascia bassa, ciò nonostante il Lumia 550 permette di usare tutte le app più popolari, tra cui Office, Skype e OneDrive, oltre alle funzionalità integrate in Windows 10, come Cortana. L’unica rinuncia che bisognerà fare riguarda Continuum, che necessita di un hardware più potente.

Articoli correlati:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome