La questione del jailbreak degli ultimi aggiornamenti di sistema operativo per iPhone e iPad è prepotentemente tornata al centro dell’attenzione. Un clamoroso assist alla comunità degli hacker è arrivato da Google. La multinazionale di Mountain View ha infatti pubblicato un dettagliato rapporto contenente le vulnerabilità scoperte nel kernel di iOS 11.1.2. A mettere tutti i particolari nero su bianco è stato Ian Beer, ricercatore per la sicurezza di Project Zero, che invita a puntare l’attenzione sull’expoloit tfp0. Si tratterebbe infatti del passaggio chiave per prendere il controllo totale del kernel del sistema operativo della società di Cupertino.

Tra jailbreak iOS 11.1.2 e iOS 11.2

Più nel dettaglio Beer ha individuato 5 delle 15 vulnerabilità di sicurezza corrette su iOS 11.2. Proprio questo è il punto: Apple ha già rilasciato un importante aggiornamento software e il suggerimento dello stesso ricercatore è di attendere prima di eseguire l’upgrade e perdere così la possibilità di eseguire il jailbreak. Il nuovo aggiornamento di sistema operativo è compatibile con i nuovi iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus, è assicurata per iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3

La ricezione della notifica è automatica e contemporanea per tutti i dispositivi della mela morsicata per cui è previsto il supporto, ma per accelerare i tempi e verificare manualmente la presenza dell’upgrade dal proprio iPhone o iPad, è possibile seguire il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa oppure collegare il device a un Mac o a un PC via iTunes. Jailbreak a parte, l’utilità di iOS 11.2 va cercata nella correzione di un gran numero di bug, come quelli in Calcolatrice per cui la digitazione rapida dei numeri poteva causare risultati errati; in Messaggi che causava la sovrapposizione della tastiera al messaggio più recente; di Trova il mio iPhone per cui, talvolta, la mappa non veniva visualizzata.

Ma anche i problemi per cui poteva sembrare che l’app Mail stesse verificando la presenza di nuovi messaggi, sebbene fossero stati già scaricati tutti; che causava la ricomparsa delle notifiche di Mail provenienti da account di tipo Exchange eliminate in precedenza; per cui l’app Impostazioni poteva aprirsi mostrando una schermata vuota; che impediva l’apertura della vista Oggi o dell’app Fotocamera scorrendo dal blocco schermo; per cui i controlli di Musica non venivano visualizzati nel blocco schermo; per cui le icone delle app non venivano disposte correttamente nella schermata Home; che impediva agli utenti di eliminare le foto recenti, in caso di esaurimento dello spazio di archiviazione su iCloud; che poteva rallentare la capacità di risposta della tastiera; per cui VoiceOver non annunciava le notifiche in entrata.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome