Il nuovo sistema operativo iOS 11 è adesso scaricabile da tutti. Non la versione finale, intendiamoci, ma solo la beta dell’aggiornamento. Apple ha infatti messo a disposizione una release di prova, liberamente e gratuitamente scaricabile da tutti i possessori di iPhone e iPad (non solo dagli sviluppatori) con cui iniziare a prendere confidenza con il software, i nuovi servizi e le tante novità introdotte. Prima di testare iOS 11, il suggerimento è di effettuare il backup completo dei dati presenti nel proprio dispositivo. Essendo una versione di prova, è per definizione una release installabile e portatrice di possibili bug e problemi.

Come scaricare e provare iOS 11

In prima battuta occorre scaricare il software sul sito ufficiale di Apple, ed esattamente in questa pagina. Dopo aver eseguito l’accesso con il proprio Apple ID, è sufficiente seguire le indicazioni ovvero cliccare sul tasto iOS, quindi sulla voce enroll your iOS device e infine su Download Profile. A quel punto, nel pop-up Installa Profilo cliccare su Installa e riavviare il terminale. Dopo il ripristino, seguire il percorso Impostazioni -> Generali -> Aggiornamento Software e poi cliccare sul tasto Scarica e Installa per avviare il download di iOS 11. Fare di nuovo tap su Installa e attendere la fine dell’operazione.

iPhone e iPad compatibili con iOS 11

L’iOS 11 è supportato da iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro 9.7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3. Come previsto, sono rimasti alla porta iPhone 5 e iPhone 5C. Al pari dell’attuale major release (ancora per poco), anche in iOS 11 c’è la possibilità di eliminare le applicazioni preinstallate che non si usano. Un passaggio che consentirà di liberare oltre 100 MB di spazio. Non è consentito disinstallare tutte, ma adesso c’è molto più controllo rispetto al passato. Come abbondantemente previsto, ecco i miglioramenti sia per le mappe, rispetto a cui Cupertino non riesce a trovare pace, e Apple Music, il servizio per l’ascolto di canzoni in streaming.

Novità e miglioramenti introdotti

Tra i comparti coinvolti nel restyling con l’iOS 11, il dispositivo si sblocca lasciando scorrere verso l’alto la schermata di blocco. Ecco poi la tastiera a una mano, il nuovo Centro di Controllo con schermata unica e toggle personalizzabili, la possibilità di registrare lo schermo su iOS, il ripensamento di App Store e iTunes Store con tanto di nuove icone, l’introduzione di Emergency SOS, in realtà già vista con iOS 10, il nuovo dock per le applicazioni su iPad, i suggerimenti di Siri in Spotlight, la possibilità di creare tabelle nell’app Note su iPhone e iPad. In questo contesto, i fari sono puntati sulle operazioni relative al jailbreak. La situazione aggiornata racconta come non sia stato sviluppato alcun tool di sblocco, al pari di quanto è successo con i precedenti aggiornamenti di sistema operativo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome