Adesso resta da scoprire come si comportano le varie versioni di iPhone e iPad compatibili in seguito all’installazione del nuovo aggiornamento iOS 11.2. Il passato insegna come gli update siano portatori di qualche scompenso di troppo, specialmente sui versanti della durata della batteria, della stabilità delle connessioni Wi-Fi e Bluetooth e della fluidità generale, soprattutto nei device meno recenti. In attesa di ulteriori prove e commenti sull’esperienza d’uso, è innegabile che il nuovo software made in Cupertino, oltre a introdurre alcune novità (non tutte disponibili in Italia, come Apple Pay Cash), abbia sistemato molti bug e risolto numerosi problemi. Alcuni dei quali andavano corretti con evidente urgenza.

I problemi corretti con iOS 11.2

Si ricorda che il nuovo aggiornamento di sistema operativo è compatibile con i nuovi iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus, è assicurata per iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3. Sul fronte correzione bug, iOS 11.2 sistema il problema

  • in Calcolatrice per cui la digitazione rapida dei numeri poteva causare risultati errati;
  • in Messaggi che causava la sovrapposizione della tastiera al messaggio più recente;
  • di Trova il mio iPhone per cui, talvolta, la mappa non veniva visualizzata;
  • per cui poteva sembrare che l’app Mail stesse verificando la presenza di nuovi messaggi, sebbene fossero stati già scaricati tutti;
  • che causava la ricomparsa delle notifiche di Mail provenienti da account di tipo Exchange eliminate in precedenza;
  • per cui l’app Impostazioni poteva aprirsi mostrando una schermata vuota;
  • che impediva l’apertura della vista Oggi o dell’app Fotocamera scorrendo dal blocco schermo;
  • per cui i controlli di Musica non venivano visualizzati nel blocco schermo;
  • per cui le icone delle app non venivano disposte correttamente nella schermata Home;
  • che impediva agli utenti di eliminare le foto recenti, in caso di esaurimento dello spazio di archiviazione su iCloud;
  • che poteva rallentare la capacità di risposta della tastiera;
  • per cui VoiceOver non annunciava le notifiche in entrata.

La ricezione della notifica è automatica e contemporanea per tutti i dispositivi della mela morsicata per cui è previsto il supporto, ma per accelerare i tempi e verificare manualmente la presenza dell’upgrade dal proprio iPhone o iPad, è possibile seguire il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa oppure collegare il device a un Mac o a un PC via iTunes.

Tutto risolto? Solo fino a un certo punto perché c’è adesso chi punta l’indice contro il (mal)funzionamento di Face ID su iPhone X in seguito al download e alla successiva installazione di iOS 11.2. Resta da capire se si tratta di un problema circoscritto o a larga scala. La soluzione artigianale ed evidentemente provvisoria il riavvio del terminale premendo insieme il tasto volume giù e il pulsante di sblocco ed effettuare il solito slide verso destra sul comando “scorri per spegnere”. Allo stesso tempo sono da verificare con attenzione i casi di spegnimento e riavvio improvvisi di iPhone, riscontrati sia con il precedente iOS 11.1 e sia adesso con il nuovo update.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 4.3]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome