Non si vive di soli smartphone top di gamma. Lo sanno bene i tanti possessori di smartphone Android che non sempre hanno in tasca uno tra Huawei P10, Samsung Galaxy S8, LG G6 o HTC U11. E se ne rende conto anche la società di Mountain View che, passando dalle parole ai fatti, è sul punto di rilasciare Android Go ovvero quella release speciale per cellulari di fascia media. Già annunciata in occasione di Google I/O 2017, la Go Edition di Android 8.1 Oreo è pensata per quei dispositivi che portano in dote 1 GB di RAM e 512 MB di storage. Specifiche basse, dunque, se confrontate con quelle dei terminali di punta dei produttori. Ma sufficienti per far girare questa release speciale del software di Google.

BigG assicura che la Go Edition di Android 8.1 Oreo sarà in grado di proporre tutte le funzionalità del nuovo sistema operativo, secondo tre coordinate precise:

  1. migliorare le prestazioni e lo storage con un’attenzione alla gestione delle informazioni e alla sicurezza,
  2. integrare un nuovo set di applicazioni Google più leggere per rispondere ai bisogni di chi si connette per la prima volta,
  3. fornire l’accesso a una versione ottimizzata di Play Store per l’installazione delle app.

Tra le feature si segnalano gli strumenti di Google Play Protect per la sicurezza, la gestione delle app che richiedono l’accesso alla connessione in background, il risparmio dati nel browser Chrome attivato di default per ridurre il quantitativo di traffico. Dal punto di vista tecnico, Android Go aumenta del 15% la velocità di esecuzione dei software e, integrando l’ottimizzazione del codice delle proprie applicazioni, contiene lo storage a disposizione: Google Go, Assistente Google Go, YouTube Go, Google Maps Go, Gmail Go, Gboard, Google Play, Chrome e Files Go.

Android 8.1 Oreo più vicino

Si sono dunque attivati i laboratori di Mountain View per lo sviluppo e il rilascio dell’aggiornamento Android 8.1 Oreo. I primi device a essere coinvolti sono quelli del brand Pixel – Nexus 5X, Nexus 6P, Pixel C, Pixel, Pixel XL, Pixel 2, Pixel 2 XL – per cui è già disponibile la versione di prova che anticipa quella finale. L’intera operazione, tra download e successiva installazione, può essere effettuata direttamente dallo smartphone via OTA (Over-the-Air) direttamente dal proprio dispositivo. Passaggio preliminare è l’iscrizione al programma beta. L’aggiornamento sarà scaricabile anche su Samsung Galaxy S8 e Galaxy S8+ e sui due device della gamma S7 così come su Samsung Galaxy Note 8 e il tablet Samsung Galaxy Tab S3.

Compatibilità di Android 8.1 Oreo anche su Huawei Mate 10 (e varianti) e Huawei Mate 9, Huawei P10, Huawei P10 Plus, Huawei P10 Lite, Honor 8 Pro, Honor 9, Honor 9 Premium, Huawei P8 Lite 2017.  HTC dovrebbe aprire le porte per il suo smartphone di punta HTC U11, oltre che per HTC 10, HTC U Ultra, HTC U Play, e Sony per Sony Xperia X, Sony Xperia X Performance, Sony Xperia XZ, Sony Xperia X Compact, Sony Xperia XZ Premium, Sony Xperia XZs, Sony Xperia XA1, Sony Xperia XA1 Ultra, Sony Xperia Touch, Sony Xperia XA1 Plus. Dalle parti di HMD Global, la società che sta fabbricando e vendendo smartphone con marchio Nokia, è lecito attendere Android 8.1 Oreo su Nokia 8, poi su Nokia 6, Nokia 5 e Nokia 3.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 6 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome