Si accorciano i tempi di rilascio della versione finale dell’aggiornamento iOS 11.2, la cui uscita è da mettere in conto tra la fine di questo mese di novembre e l’inizio del prossimo di dicembre. Non è stata fissata la data della disponibilità dell’update di sistema operativo anche perché la società di Cupertino comunica i giorni esatti solo in occasione di grandi eventi mediatici. Si sa invece che con quella appena rilasciata, sono già tre le versioni beta scaricabili dagli sviluppatori prima e dal pubblico generico dopo. Questa release di prova è adesso sotto osservazione: oltre alla correzione dei soliti bug, resta da scoprire se Apple ha integrato nuove funzionalità.

YouTube: l’app su iOS 11 consuma troppa batteria

Il tutto mentre è stata la stessa Google a confermare come l’app YouTube per vedere video in streaming stia registrando consumi anomali sui dispositivi su cui è stato installato iOS 11 (e versioni seguenti). Si tratta di un bug che il più recente update dell’app ha portato con sé. Il suggerimento è allora di procedere con il tempestivo aggiornamento di YouTube non appena disponibile il nuovo software, già annunciato e scaricabile tra pochi giorni.

Non solo per i nuovi iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus, anche questa nuova terza versione di prova di iOS 11.2 mantiene la compatibilità con iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6S, iPhone 6 Plus, iPhone 6, iPhone 5S, iPhone SE, iPad Pro da 12,9 pollici di prima e seconda generazione, iPad Pro da 10,5 pollici, iPad Pro da 9,7 pollici, iPad Air 2, iPad Air, iPad (2017), iPad 4, iPad mini 4, iPad mini 3. E come da tradizione, i laboratori della mela morsicata hanno messo a disposizione anche le nuove beta (anche in questa caso si tratta della terza versione) di watchOS 4.2 per Apple Watch e tvOS 11.2 per Apple TV. Subito scaricabili e installabili dagli sviluppatori, tra pochi giorni lo saranno per tutti.

In ogni caso, appena pronta la versione finale dei iOS 11.2, la ricezione della notifica della sua disponibilità sarà automatica e contemporanea per tutti i dispositivi di Cupertino per cui è stata annunciata la compatibilità, ma per accelerare i tempi e verificare manualmente la presenza dell’upgrade dal proprio iPhone o iPad, è possibile seguire il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa oppure collegare il device a un Mac o a un PC via iTunes. Non c’è naturalmente alcun obbligo di eseguire l’upgrade e in ogni caso il doppio consiglio è di attendere qualche giorno prima di aggiornare il terminale di riferimento così come di eseguire un backup dei dati personali.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome