I primi mesi del 2017 sono quelli dell’accelerazione della distribuzione dell’aggiornamento di sistema operativo Android Nougat 7 e dei successivi update correttivi Android 7.1 e 7.1.1, anche in Italia, con tanto di prove e commenti in questo mese di marzo. Il numero degli smartphone coinvolti è praticamente sterminato e tira in ballo anche HTC 10 e HTC One M9, LG G5 e LG G4, Huawei P9, Huawei P8, Huawei P9 Lite e Huawei P8 Lite, e i tanti prodotti da Samsung. Il semaforo verde è complessivamente acceso per Samsung Galaxy S7, Samsung Galaxy S7 Edge, Samsung Galaxy S6, Samsung Galaxy S6 Edge, Samsung Galaxy Note 5, Samsung Galaxy Tab A con S Pen, Samsung Galaxy Tab S2 (LTE), Samsung Galaxy A3 e Samsung Galaxy A8.

Il punto è che i tempi precisi sono di fatto ignoti ovvero sono solo indicativi. Di certo c’è che anche con questa nuova release si sta verificando il solito problema della frammentazione del rollout. L’approdo degli aggiornamento varia in base ai Paese coinvolti, agli operatori telefonici (sul mercato italiano, oltre ai vari Tim, 3 Italia, Wind e Vodafone ci sono i modelli no brand) e appunto al device di riferimento. Di fatto siamo a marzo e notiamo come alcuni produttori si siano affrettati ad accogliere il nuovo aggiornamento con le modifiche che porta con sé. Altri, come Samsung, sono più lenti e l’update Android 7 Nougat si sta facendo desiderare.

La buona notizia è per i possessori italiani degli attuali Samsung Galaxy S7 e Samsung Galaxy S7 Edge che hanno iniziato a ricevere il software. Google ha insistito sulla strada dell’integrazione fra dispositivi, consente adesso di modificare la risoluzione dello schermo, propone nuovi toggle, innalza il tasso di personalizzazione e migliora l’autonomia con nuove ottimizzazioni. Il passaggio al nuovo sistema operativo restituisce nuova vita e in qualche modo dà la sensazione di avere tra le mani un nuovo dispositivo.

Al di là di qualche segnalazione isolata non sembra che siano diffusi i casi di instabilità della connessione Wi-Fi, di calo della durata della batteria, di crash di alcune app e di perdita di fluidità generale ovvero di eccessiva lentezza nell’esperienza d’uso. L’installazione di Android 7 Nougat su Samsung Galaxy S7 è consigliata a chi è alle prese con qualche problema di troppo tra lag, riavvii casuali, instabilità della connessione Wi-Fi o Bluetooth, durata della batteria. Per verificare la disponibilità del software direttamente dal proprio dispositivo è sempre possibile seguire il percorso Impostazioni -> Info sul telefono -> Aggiornamenti sistema. Il download, non appena disponibile, può essere effettuato via OTA (Over-the-Air) direttamente dallo smartphone o via Samsung Kies collegando il dispositivo a un PC. Nel frattempo i laboratori di Mountain View sono al lavoro anche nello sviluppo dell’update correttivo Android 7.1.2 Nougat, chiamato a sistemare qualche bug e imperfezione di troppo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome