Dopo il recente aggiornamento del Nexus 5 alla versione di Android Lollipop 5.1, oggi è la volta del Nexus 7 (2012). Iniziato in questi giorni, arriverà via OTA, quindi non è necessario collegare lo smartphone al computer o l’utilizzo di altri software.

Le migliorie introdotte non sono poche o marginali e vanno a rimediare ai bug introdotti con nella versione 5.0 di Lollipop.

Le novità

I miglioramenti vertono, principalmente, su una migliore gestione e personalizzazione del device e su nuove impostazioni per la privacy e sicurezza: infatti su Lollipop 5.1 è ora possibile bloccare il dispositivo in un’applicazione specifica, impedendone la chiusura o l’accesso ad altre app senza un codice PIN preimpostato.

Parlando di sicurezza, un’altra novità riguarda il blocco totale del tablet in caso di furto o smarrimento, non consentendo l’utilizzo del device anche nel caso di un reset totale del dispositivo, obbligando ad inserire le credenziali di Google precedentemente utilizzate.

Una novità riguarda anche la schermata delle impostazione rapide, con nuove animazioni e una nuova disposizione dei pulsanti più utilizzati; inoltre, ora è possibile personalizzare il comportamento degli avvisi quando il tablet è in modalità silenziosa, in modo da poter decidere di silenziarne alcuni o tutti.

Scaricare l’aggiornamento

Come riportato ad inizio articolo, questo update è distribuito via OTA, ma se non si è disposti ad aspettare, è possibile scaricare e aggiornare manualmente il terminale tramite questa procedura (solo per utenti esperti):

  • scaricare il file relativo al Nexus 7 da questo link;
  • copiare il file dell’OTA nella cartella sdk/platform-tools creata scaricando l’SDK;
  • attivare il Debug USB sul dispositivo;
  • collegare il dispositivo al PC e riavviarlo in recovery;
  • quando compare l’immagine di Android con punto esclamativo, premere “volume su” + “tasto power” contemporaneamente per far comparire la recovery stock;
  • selezionare apply update via adb;
  • aprire una finestra di comando nel percorso platform-tool;
  • digitare il comando adb sideload;
  • attendere la fine dell’installazione;
  • riavviate il sistema.

Ricordiamo che questa procedura non è esente da rischio di blocco, quindi procedete solo se siete in grado di risolvere agli eventuali problemi che potrebbero sorgere. Inoltre, ricordate di fare sempre un backup di tutti i vostri dati e file, onde evitare di perdere tutto.

 

Articoli correlati:

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome