La nuova frontiera del gaming è stata già tracciata ed è quella dello streaming. Da Apple a Google, il numero dei player che cerca spazio in questo segmento di mercato è sempre maggiore. Come Microsoft con il suo Xbox Project xCloud. La novità di queste ultime ore è l’annuncio dei primi giochi ufficiali:

  • Ark: Survival Evolved
  • Absolver
  • Ace Combat 7: Skies Unknown
  • Battle Chasers: Nightwar
  • Black Desert Online
  • Bloodstained: Ritual Of The Night
  • Borderlands 2
  • Borderlands: The Handsome Collection
  • Brothers: A Tale Of Two Sons
  • Children Of Morta
  • Conan Exiles
  • Crackdown 3: Campaign
  • Darksiders Iii
  • Dead By Daylight
  • Dead Island: Definitive Edition
  • Devil May Cry 5
  • F1 2019
  • Fishing Sim World: Pro Tour
  • Forza Horizon 4
  • Gears 5
  • Gears Of War: Ultimate Edition
  • Halo 5: Guardians
  • Halo Wars 2
  • Hellblade: Senua’s Sacrifice
  • Hello Neighbor
  • Hitman
  • Just Cause 4
  • Killer Instinct
  • Madden Nfl 20
  • Mark Of The Ninja: Remastered
  • Mutant Year Zero: Road To Eden
  • Ori And The Blind Forest: Definitive Edition
  • Overcooked
  • Puyo Puyo Champions
  • Rad
  • Recore: Definitive Edition
  • Soulcalibur Vi
  • Shadow Of The Tomb Raider: Definitive Edition
  • Sniper Elite 4
  • Sea Of Thieves
  • State Of Decay 2
  • Subnautica
  • Tales Of Vesperia: Definitive Edition
  • Tekken 7
  • Tera
  • The Bard’s Tale Iv: Director’s Cut
  • Thehunter: Call Of The Wild
  • Vampyr
  • Warhammer: Vermintide 2
  • West Of Dead (BETA)
  • World Of Final Fantasy Maxima
  • World Of Tanks: Mercenaries
  • World Of Warships: Legends
  • World War Z
  • Wrc 7 Fia World Rally Championship
  • Wreckfest
  • WWE 2k20
  • Yoku’s Island Express

Project xCloud, quali novità

Il servizio di Microsoft trasforma la Xbox in una sorta di server. In pratica gli utenti possono fruire dei videogiochi in streaming collegandosi alla console da gioco anziché ai server di Microsoft. Stando all’azienda di Redmond, i clienti possono accedere all’intera library di Xbox One, compresi i titoli di Xbox Game Pass, da diversi dispositivi come smartphone, tablet e computer.

In qualche modo si tratta di una risposta a Stadia, servizio in cloud di Google per collegarsi e giocare da qualsiasi dispositivo, collegato alla Rete. Lo stesso titolo è giocabile da PC, smartphone, tablet e smart tv. Come per un qualsiasi serie TV o film, è possibile spegnere il proprio e riprendere a giocare dallo stesso punto esatto su cellulare. Dal punto di vista tecnico è garantito il supporto alla grafica 4k con 60 frame al secondo con la volontà dichiarata di allargarsi agli 8k e ai 120 frame al secondo.

Tra le funzioni c’è la possibilità di partecipare a un match online cliccando su “mettendosi in fila”. Le possibilità di interazione tra utenti e influencer sono destinate a crescere così come le sfide per gli sviluppatori che devono inserire nei titoli queste nuove modalità di fruizione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome