Apple lancia il programma con cui gli utenti possono ricevere parti di ricambio originali, nonché istruzioni, strumenti e manuali per riparare il proprio iPhone. Il programma, che verrà lanciato prima negli Stati Uniti, inizierà coprendo iPhone 12 e iPhone 13 e sarà progressivamente esteso al resto dei prodotti.

Inizialmente, il programma si concentra sulle riparazioni più frequenti, come lo schermo dell’iPhone, la batteria e la fotocamera. La disponibilità di parti e manuali per altre riparazioni è destinata ad aumentare nel corso del prossimo anno.

Come funziona la riparazione fai-da-te di Apple

Apple sottolinea che, prima di avventurarsi in una riparazione, la prima cosa da fare è leggere il manuale di riparazione. Quindi possiamo ordinare le parti e gli strumenti attraverso il negozio online del programma di autoriparazione. Infine possiamo restituire la parte danneggiata, che Apple riciclerà e per la quale ci darà un certo valore economico, sicuramente sotto forma di carta regalo.

Questo negozio inizialmente offrirà più di 200 singole parti e strumenti in modo da poter eseguire le riparazioni più comuni su un iPhone 12 o iPhone 13. Il programma, ovviamente, è destinato a persone con qualche abilità di riparazione o a tecnici con esperienza in questa campagna. Se questo non è il nostro caso, possiamo continuare a rivolgerci a un Apple Store o a un fornitore di servizi autorizzato Apple per riparare il dispositivo.

Apple ha impiegato del tempo dedicando energie e risorse per aumentare, addirittura raddoppiare, i punti di assistenza dove è possibile ottenere una riparazione. Ora, con questo programma avremo ancora più opzioni quando si tratta di completare una riparazione. È vero che i prodotti Apple di solito non ne hanno bisogno, ma gli imprevisti sono dietro l’angolo.

La società di Cupertino fa notare che negli ultimi tre anni, Apple ha quasi raddoppiato il numero di centri di assistenza che hanno accesso a parti originali, strumenti e formazione Apple, inclusi oltre 2800 Independent Repair Providers. Lanciato negli Stati Uniti nel 2019, il programma Independent Repair Provider è in crescita e include ora più di 200 Paesi, consentendo a centri di riparazione indipendenti di accedere alla stessa formazione, alle stesse parti originali e agli stessi strumenti degli altri Centri assistenza autorizzati Apple.

In aggiunta, Apple continua a offrire comode opzioni di riparazione attraverso la sua rete di più di 5000 Centri Assistenza Autorizzati Apple, che aiuta milioni di persone con interventi di assistenza per tutti i prodotti Apple, in garanzia e non.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome