Celisens, lo spin-off del CNR per controllare il glutine nel cibo
Per celiaci e intolleranti al glutine, finalmente qualcosa che potrebbe semplificare loro la vita c’è e dovrebbe poter dare informazioni immediati sul cibo che si sta per mangiare. Vediamo di cosa si tratta.

Per i celiaci e gli intolleranti al glutine mangiare fuori, una pietanza non cucinata con le proprie mani è davvero un ostacolo insuperabile. Mille attenzioni, molta organizzazione, per non rischiare mai.

Qualcosa, in campo scientifico, si sta muovendo e viene proprio dall’Italia, in particolare da Maria Grazia Esposito dell’Istituto di Biochimica delle proteine di Napoli. La ventinovenne ha vinto una borsa di studio messa a disposizione dal CNR per l’anno accademico 2014/2015, grazie alla quale potrà godere dell’atmosfera imprenditoriale della Silicon Valley. Qui avrà l’occasione di portare avanti idee e progetti, per farli nascere e crescere magari in Italia.

Ma veniamo a Celisens: Maria Grazia ha lavorato a tale progetto, insieme ad altri ricercatori dell’Istituto. Si tratta di uno spin-off del CNR che,attraverso un dispositivo portatile sarebbe in grado di fornire informazioni immediate sulla quantità di glutine in un alimento. Pare che il terreno sia fertile per questo ambizioso progetto e le caratteristiche di praticità e velocità migliorerebbero senza alcun dubbuio la vita di chi per salute deve controllare questo elemento.

La ricercatrice intende promuovere e realizzare il progetto per farlo diventare una start up a tutti gli effetti.

Incrociamo le dita e aspettiamo.