Per diventare straricchi occorre puntare sulle nuove tecnologie. Le prime posizioni della classifica dei paperoni mondiali parlano chiaro. È quanto emerge dal Bloomberg Billionaires Index, che monitora il patrimonio delle 500 persone più ricche del mondo. Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, è quello che si è arricchito di più: nell’anno che si avvia a conclusione ha aggiunto 34,2 miliardi al suo patrimonio, cosa che lo scorso ottobre gli ha consentito di superare Bill Gates e di diventare la persona più ricca del mondo: 99,6 miliardi di dollari contro i 91,3 miliardi del cofondatore di Microsoft. Va detto che Gates ha deciso di dare in beneficenza buona parte del suo patrimonio, tramite la Bill & Melinda Gates Foundation.

Il patrimonio delle persone più ricche del mondo è complessivamente aumentato del 23%, ovvero di 1.000 miliardi di dollari, a circa 5.300 miliardi di dollari. Il rialzo, quattro volte superiore a quello visto nel 2016, è stato favorito in particolare dal rally dei mercati azionari. Scorrendo la lista, si trovano 38 miliardari cinesi (hanno aggiunto in totale 177 miliardi, il 65% in più rispetto al 2016 e l’aumento maggiore tra i paperoni dei 49 Paesi in classifica) e ci sono 27 russi, che hanno aggiunto 29 miliardi a 275 miliardi. A far la parte del leone sono però gli americani: in lista ci sono 159 miliardari, che hanno visto salire il proprio patrimonio del 18%, ovvero di 315 miliardi, a un totale di 2.000 miliardi.

In particolare, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg ha visto aumentare il proprio patrimonio di 22,6 miliardi, il 45%, ma ha fatto sapere che venderà il 18% della propria quota nel social network per tenere fede alla promessa di dare in beneficenza la maggioranza della sua ricchezza (72,6 miliardi). 58 miliardari hanno visto calare il proprio patrimonio, perdendo in totale 46 miliardi: tra questi ci sono il magnate francese delle telecomunicazioni Patrick Drahi (-39% a 6,3 miliardi) e il principe saudita Alwaleed Bin Talal (-1,9 miliardi a 17,8 miliardi) a causa dello scandalo corruzione che ha travolto il principe ereditario Mohammed bin Salman.

  • Jeff Bezos (Stati Uniti) 99,6 miliardi di dollari
  • Bill Gates (Stati Uniti) 91,3
  • Warren Buffett (Stati Uniti) 85
  • Amancio Ortega (Spagna) 75,5
  • Mark Zuckerberg (Stati Uniti) 72,6
  • Bernard Arnault (Francia) 62,8
  • Carlos Slim (Messico) 61,7
  • Larry Ellison (Stati Uniti) 52,9
  • Larry Page (Stati Uniti) 52,9
  • Ingvar Kamprad (Svezia) 52,4

E gli italiani?

In 33esima posizione il primo italiano, Giovanni Ferrero, con una fortuna di 24,2 miliardi di dollari (+4,01 miliardi). Segue al 37esimo posto Leonardo del Vecchio, fondatore e presidente di Luxottica, la cui fortuna è cresciuta di 4,17 miliardi di dollari a 22,5 miliardi. In 177esima posizione Silvio Berlusconi con un patrimonio di 8,5 miliardi di dollari, cresciuto di 1,15 miliardi di dollari. Tra i Paperoni italiani anche Giorgio Armani al 191esimo posto con una fortuna di 8,16 miliardi di dollari, in aumento di un miliardo.

  • Giovanni Ferrero (Italia) 24,2
  • Leonardo Del Vecchio (Italia) 22,5
  • Ernesto Bertarelli (Svizzera) 15,9
  • Stefano Pessina (Monaco) 12,6
  • Paolo Rocca (Italia) 9,15
  • Gianluigi Aponte (Svizzera) 8,69
  • Silvio Berlusconi (Italia) 8,5
  • Giorgio Armani (Italia) 8,16
Come giudichi l'articolo?
[Totale: 3 Media: 3.7]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome