La corsa all’invio telematico della liquidazione Iva trimestrale 2017, da effettuare entro 12 giugno rispetto alla scadenza iniziale del 31 maggio, in base alla proroga promessa dal Tesoro, non gioca a favore della precisione. Lo sanno bene commercialisti, Centri di assistenza fiscale e professionisti del settore alle prese con questo adempimento fiscale perché le comunicazioni errate (così come quelle fuori tempo massimo) sono pagate a suon di multe e sanzioni. Esattamente da 500 a 2.000 euro con importo dimezzato se la trasmissione è effettuata entro i 15 giorni successivi alla scadenza stabilita, ovvero se, nel medesimo termine, è effettuata la trasmissione corretta dei dati.

Non proprio una situazione agevole per chi è alle prese con le novità relative alla compilazione e con gli aggiornamenti del software per l’invio della documentazione via web all’Agenzia delle entrate. Non resta che attendere per capire se, almeno, sarà concesso l’azzeramento delle sanzioni per chi trasmette con qualche giorno di ritardo. La procedura della liquidazione Iva trimestrale 2017 avviene solo per via in via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato (commercialisti, professionisti del settore), seguendo le modalità descritte nel Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate denominato “Modalità di trasmissione dati” Sono chiamati in causa i seguenti soggetti Iva:

  • Istituti di credito, Sim, altri intermediari finanziari, società fiduciarie
  • Organi e amministrazioni dello Stato
  • Società di persone, società semplici, Snc, Sas, Studi Associati
  • Enti che non svolgono attività commerciali
  • Lavoratori autonomi, professionisti titolari di partita Iva iscritti o non iscritti in albi professionali
  • Società di capitali ed enti commerciali, Spa, Srl, Società Cooperative, Sapa, Enti pubblici e privati diversi dalle società
  • Imprenditori artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio

Il programma dell’Agenzia delle entrate per la generazione dei file in riferimento alla liquidazione Iva trimestrale 2017 è disponibile sul sito ufficiale dell’Agenzia delle entrate seguendo il percorso Home -> Cosa devi fare -> Comunicare dati -> Fatture e corrispettivi -> Software di compilazione, alla pagina “Software di compilazione Comunicazioni Liquidazioni Periodiche Iva”. Nel medesimo spazio web è presente il software di controllo, seguendo il secondo percorso Home -> Cosa devi fare -> Comunicare dati -> Fatture e corrispettivi -> Software di controllo, ricordando che i file possono essere generati con altri strumenti informatici che rispettino la struttura definita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome