Al pari degli scorsi anni, è proprio sul versante dell’aggiornamento di sistema operativo che vanno ricercate le novità più interessante per il mondo Apple e i suoi device, iPhone e iPad su tutti. E l’attesa intorno all’iOS 11 è dimostrato dalla realizzazione dei primi video concept da parte degli utenti di tutto il mondo. In ogni caso è comunque già iniziato il conto alla rovescia per scoprire caratteristiche e novità ovvero per sapere cosa realmente cambia rispetto all’esperienza d’uso con iOS 10 e successivi aggiornamenti correttivi. Apple ne darà dare una prima dimostrazione, con tanto di prevedibile rilascio della prima beta pubblica, il 5 giugno 2017.

Si tratta infatti del giorno del keynote di apertura della Worldwide Developer Conference ovvero la tradizionale conferenza con i suoi sviluppatori per fare il punto sullo stato dell’arte nel comparto software. Tra le novità iOS 11, in ballo ci sarebbero l’implementazione della modalità notte già vista su Apple TV, una parziale rivisitazione dell’assistenza Siri, l’introduzione delle videochiamate di gruppo su FaceTime, l’aggiunta di una tastiera touchscreen dinamica. E allora, già agli inizi del prossimo mese di giugno 2017 è da mettere in conto una prima versione di prova per gli stessi sviluppatori, seguita dalla beta pubblica.

Per la versione finale dell’iOS 11 occorre aspettare circa tre mesi, a settembre, quando è previsto anche il lancio sul mercato dell’iPhone 8 e dell’iPhone 8 Plus (o iPhone 7S). Anzi, stando a quanto svelato dall’insider Benjamin Geskin, le date di presentazione e di messa a scaffale del nuovo iPhone sono rispettivamente il 17 e il 25 settembre 2017. Si tratta in realtà di giorni poco credibili considerando che il 17 settembre è domenica e il 25 è lunedì. A ogni modo, sul fronte software l’intenzione della società di Cupertino è ripetere la stessa strategia dell’iOS 10 che, dati di download e installazione alla mano, si è rivelata vincente.

La nuova major release non sarà compatibile con gli stessi dispositivi per cui sono adesso scaricabili i più recenti update ovvero iOS 10.3, iOS 10.3.1 e iOS 10.3.2 mentre è già in fase beta l’imminente update correttivo iOS 10.3.3. Più esattamente potrebbero essere tagliati iPhone 5, iPhone 5C e i primi iPad ovvero i terminali della mela morsicata a 32-bit. In fin dei conti, quando la società di Cupertino ha annunciato il così ampio supporto dell’iOS 10, in molto sono rimasti sorpresi. Sono poi in tanti a sostenere che la macchina del jailbreak si sia fermata proprio in attesa dell’iOS 11. Si tratta di voci che allo stato non trovano alcuna conferma e che si basano soprattutto sull’esperienza degli scorsi anni. In ogni caso, appena disponibile, la versione finale dell’iOS 11 potrà essere scaricata direttamente dal proprio terminale seguendo il percorso Impostazioni Generali -> Aggiornamento Software -> Scarica e Installa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome