I file TXT hanno diversi pregi: sono leggeri, facili da aprire anche se sono stati generati da diversi software e da diversi sistemi operativi, praticamente “universalmente adattabili” pronti per mostrarci le informazioni che l’utente deve leggere. Eppure tra questi diversi pregi c’è un grosso difetto che all’inizio potrebbe essere solo “estetico” invece finisce per avere implicazioni pratiche: stiamo parlando ovviamente dell’aspetto caotico e decisamente scarno che le informazioni assumono nei file .txt quando li apriamo. Ed immaginiamoci che un file di questo tipo contenga un listino prezzi, decine e decine di termini da tradurre, una serie di riferimenti bibliografici importanti, una lista di clienti, di codici…Come fare a metterli in ordine per lavorarci senza perdersi?

 

excel dati

 

La risposta è facile: farli diventare un file Excel (.xls) con tutte le comodità che questo formato comporta quando si tratta di lavorare ordinatamente con dati che hanno bisogno di essere ordinati. Trasformare un txt in file Excel non è complicato ma c’è una procedura da seguire: ecco come fare.

Ricordiamoci dove abbiamo salvato il file TXT che ci serve e come lo abbiamo salvato perché prima di tutto dovremo partire aprendo Excel. Selezioniamo una cartella di lavoro nuova (per chi non ha familiarità con questo programma una cartella di lavoro è semplicemente il nome di un file di Excel nuovo, cioè un insieme di celle vuote), e da lì guardiamo in alto sulla barra e cerchiamo la scheda “Dati” che ci permette di aggiungere dati e da qui selezioniamo l’opzione “Da testo“, qui potremo sfogliare tra i nostri file per trovare quello che ci serve importare.

 

prova excel

 

Una volta cliccato su “Importa” Excel aprirà una finestra di dialogo in cui ci chiederà come importare il file, la prima opzione da scegliere è quella “Delimitato” che permette ad Excel di riconoscere diversi valori compresi nel file TXT ed ordinarli. In questa stessa finestra possiamo dire al programma di importare il file partendo da una determinata riga. Poi si può cliccare sul bottone avanti.

Al seguente passo viene data ad Excel l’informazione su come dividere i file: possiamo scegliere di usare come valore punti, virgole, spazi, punto e virgola o altro. Questo significa che ogni parola che nel file TXT sono separate dal valore scelto (per esempio spazio) si troveranno in una cella diversa.

L’ultimo passo ci porta alla scelta del formato delle celle: data, testo, valore generale.

Dopo aver cliccato su Fine, in questo momento il file è pronto per dare l’ok finale. Excel vi chiederà un ulteriore conferma, se volete importare il txt nella cartella di lavoro corrente o in una nuova. Dopo aver fatto la scelta potete comodamente lavorare e salvare il vostro file come volete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome