Il vinile torna di moda: ecco il mangiadischi Pioneer PLX-1000
Fate musica e avete l'anima vintage? Pioneer mette insieme storia e innovazione con il nuovo mangiadischi PLX-1000.

Nonostante gli infiniti progressi tecnologici, spesso continuiamo a tornare con la mente al passato e a viaggiare nel tempo, arrediamo le nostre case con pezzi storici e ci vestiamo con capi vintage.

Ora Pioneer mette insieme innovazione e storia e, per celebrare i suoi vent’anni di presenza professionale nel campo DJ, lancia il nuovissimo giradischi PLX-1000. Apparso per la prima volta all’ultimo NAMM, prestigiosa fiera del settore audio che si tiene a Los Angeles, ha fatto parlare di sé per diversi mesi e ora finalmente possiamo scoprirne di più.

Forte del suo know-how tecnilogico e di almeno 50 anni di esperienza nel settore, Pioneer propone un modello dallo styling classico, che ricorda il vecchio e massiccio giradischi dei dj che per essere tali dovevano esser pieni di vinili. Eppure questo suo look vagamente vintage si coniuga perfettamente con le avanzate caratteristiche tecniche contemporanee come il sistema a trazione diretta, cavi audio e di alimentazione rimivibili e la modalità di controllo multi-pitch.

Per ottenere un player stabile ed evitare le vibrazioni, Pioneer ha usato un telaio con una sezione in zinco pressofuso, rinforzato nella parte sottostante da uno strato di 8mm di resina. Una riproduzione stabile è garantita anche da un rafforzamento della base effettuato con uno spessore di 9mm di materiale antivibrazionale e il braccio vanta un isolamento in gomma che ne riduce l’effetto “howling”.

L’impostazione generale del pezzo è comunque quella classica, con lo start/stop raggiungibile molto facilmente sulla sinistra e le regolazioni di tempo sulla parte destra.

Il giradischi sarà disponibile da fine agosto. Il prezzo al pubblico è di 717 €, Iva inclusa, puntina esclusa.