Tutto pronto per l’avvio della fase di prenotazione di iPhone X. L’appuntamento per gli utenti italiani è per domani venerdì 27 ottobre. Poi, a distanza di una settimana (venerdì 3 novembre), inizieranno le consegne ovvero sarà possibile acquistare gli smartphone nei negozi. Almeno in teoria, perché le scorte saranno inadeguate rispetto alla domanda attesa, anche perché è verosimile credere che la macchina della produzioni non mantenga gli stessi ritmi che hanno caratterizzato iPhone 8 e iPhone 8 Plus al momento del lancio sul mercato. E c’è poi un altro dato da tenere ben presente: Apple non ha ancora reso noti i numeri ufficiali, ma stando a quanto riporta Consumer Intelligence Research Partners, non solo iPhone 8 e iPhone 8 Plus starebbero vendendo meno dei predecessori al debutto, ma le performance sul mercato sarebbero perfino inferiori ai più datati iPhone 6S e iPhone 6S Plus, messi a scaffale due anni fa.

Alla luce dell’aumento dei prezzi, per chi non vuole acquistare il nuovo smartphone top di gamma in un’unica soluzione, c’è la possibilità di affidarsi agli operatori telefonici Vodafone, 3 Italia, Tim, Wind che propongono la vendita a rate, sia in abbonamento e sia per ricaricabili. L’impegno di spesa finale è più alto, ma le rate sono spalmate in più mesi.

iPhone X: prezzi finali e possibili piani tariffari

Il punto di partenza per l’acquisto di uno dei nuovi modelli di iPhone è rappresentato dai prezzi di listino applicati in Italia:

  • iPhone X da 64 GB: 1.189 euro
  • iPhone X da 256 GB: 1.359 euro
  • Adesso si resta in attesa dei piani tariffari in abbonamento e per ricaricabili di Vodafone, 3 Italia, Tim, Wind. Per ora si stanno limitando alla raccolta degli indirizzi di posta elettronica dei potenziali interessati. Ma cosa mettere in conto con iPhone X? Piani di acquisto molto simili a quelli di iPhone 8 e iPhone 8 Plus. In buona sostanza, l’importo della rata mensile per il consumo di GB, per telefonare e SMS dovrebbe rimanere immutato. A variare, alla luce dell’aumento dei costi, sarà la rata di ingresso oltre a quella per l’acquisto dell’iPhone vero e proprio. Alla base dell’innalzamento del livello medio dei costi ci sono ragioni ben precise. Ne abbiamo individuate nove:

  • Resistenza. Ottimi materiali di costruzione, soprattutto vetro e acciaio.
  • Fotocamera. Riconosce ambienti, oggetti e volti. Il 3D la migliora per bloccare il dispositivo ed effettuare pagamenti.
  • Sicurezza. Lo smartphone contiene tutte le nostre informazioni e anche la nostra carta di credito. I modelli di punta danno maggiore sicurezza.
  • Design. Per quanto sembrino tutti uguali, gli smartphone di lusso hanno design molto più sofisticati.
  • Realtà aumentata. Non solo, anche forme semplici di realtà virtuale grazie alle nuove camere 3D.
  • Energia. Possibilità di ricaricare il dispositivo senza fili.
  • Tasti. Via quello fisico, diventa virtuale sullo schermo, che è senza bordi e Oled.
  • Processore. Maggiore potenza vuol dire migliori prestazioni. Il top è il design a 10 nanometri.
  • Sensore a infrarossi. Permette il riconoscimento facciale anche al buio.
  • Nessuno sconto, infine, per chi decide di acquistare subito iPhone X con Mediaworld, Euronics, Unieuro o qualunque altra grande catena di vendita di prodotti di elettronica di consumo. Tuttavia gli utenti potranno acquistare il device con finanziamento a tasso zero.

    Come giudichi l'articolo?
    [Totale: 0 Media: 0]

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci il commento!
    Il tuo nome