Il modello di punta della coppia di fotocamere Canon è la EOS R5, una full frame professionale con sensore da 45 megapixel, scatto continuo fino a 20 fps e registrazione video interna 8K in formato RAW fino a 29,97 fps e 4K fino a 120 fps.

Il modello minore EOS R6 è indicato da Canon come modello ideale per gli appassionati e per i professionisti che cercano prestazioni ottimali in ogni circostanza: genera immagini fisse da 20,1 megapixel con scatto continuo fino a 20 fps, nonché video 4K fino a 60 fps e Full HD fino a 120 fps. In entrambi i modelli si abbinano la tecnologia dei sensori CMOS di nuova generazione e gli obiettivi RF ad alte prestazioni, per ottenere dettagli e velocità.

Nuove fotocamere Canon EOS R5 ed EOS R6, le novità

Con questi due modelli la famiglia EOS R introduce per la prima volta la stabilizzazione d’immagine sul sensore a cinque assi, progettata per funzionare in combinazione con il sistema IS degli obiettivi RF per correggere beccheggio e imbardata, mentre il sensore limita i movimenti X-Y e il rollio. Questo sistema avanzato di stabilizzazione, afferma Canon, compensa fino a 8 stop.

Il processore DIGIC X su cui si basano le nuove fotocamere Canon EOS R5 ed EOS R6 è lo stesso della top di gamma professionale EOS-1D X Mark III di Canon e supporta la nuova generazione della tecnologia di messa a fuoco automatica Dual Pixel CMOS AF II, che mette a fuoco in appena 0,05 secondi. Il sistema di autofocus è stato inoltre ottimizzato utilizzando tecnologie di intelligenza artificiale e deep learning. La EOS R5 è stata sviluppata da Canon senza compromessi: offre 5940 punti AF selezionabili e sensibilità ISO 100-51.200: i professionisti del video potranno anche riprendere filmati RAW 8K a 12 bit internamente, sfruttando l’intera larghezza del sensore e il tracking AF continuo di occhi e volto di persone e animali.

Nikon ha ampliato la sua gamma Z con la nuova Z 5

Nikon Z 5 è invece una mirrorless full-frame ideata dallo storico produttore giapponese per chi desidera iniziare a esplorare il mondo della fotografia a pieno formato e che presenta spunti d’interesse anche per i videomaker, a partire dalla possibilità di riprendere filmati in 4K. Al cuore della Z 5 c’è un sensore CMOS a pieno formato da 24,3 megapixel, pronto a catturare la quantità di luce che lo raggiunge grazie all’ampio innesto a baionetta Z-Mount, mentre il sistema AF ibrido a 273 punti di Nikon fornisce una copertura di messa a fuoco su tutto il fotogramma e la funzionalità Eye-Detection AF mette a fuoco gli occhi del soggetto nei ritratti.

Il corpo macchina è caratterizzato da ergonomia e maneggevolezza, con un’impugnatura profonda a dare maggiore sicurezza. Sono presenti slot per due card SD e la fotocamera ha funzioni di connettività wi-fi e Bluetooth integrate, con l’app SnapBridge di Nikon che facilita il trasferimento di foto e video. Insieme alla fotocamera, Nikon ha annunciato anche un obiettivo zoom a pieno formato compatto e leggero, il Nikkor Z 24-50mm f/4-6.3.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome