È più facile comprare o vendere una casa? Sono tanti i fattori che fanno pendere il piatto della bilancia da una parte o dall’altra, ma non c’è dubbio che, per quanto ostica, la vendita della casa può essere favorita da alcune accortezze. Pensiamo all’home staging ovvero a una delle ultime tendenze in tema di valorizzazione degli immobili. In buona sostanza si tratta di una vera e propria messa in scena della casa per presentarla al meglio ovvero accrescere l’interesse dei potenziali clienti e velocizzare la vendita. A giocare un ruolo decisivo nell’allestimento è l’home stager ovvero l’esperto in interior design e marketing immobiliare, in grado di “giocare” al meglio con spazi, luci e colori.

Home staging facilita la pronta vendita online delle case

In termini pratici, con l’home staging si tratta di creare innanzitutto uno stage virtuale tramite grafica in 3D per ricostruire nel dettaglio ciò che è necessario per la messa a punto. Dopodiché si passa all’allestimento vero e proprio per mettere in rilievo i punti di forza e le qualità dell’abitazione. Il costo del servizio degli home stager è calcolato in base ai metri quadrati, al numero dei locali e alla complessità del lavoro. Non spetta infatti al proprietario della casa da vendere acquistare arredi o complementi. Ci pensano questi professionisti a prestarli per il solo tempo della vendita.

Nel pacchetto sono comprese anche le foto ovvero il biglietto da visita della casa. Non c’è dubbio che tra gli elementi di maggior richiamo per la maggior parte dei compratori per scegliere quale abitazione visitare ci siano le foto online. Il principio ispiratore è semplice: chi acquista non cerca semplicemente un immobile, ma uno stile di vita e da qui l’aiuto a immaginarlo nel miglior modo possibile. Anche perché i prezzi delle case sono adesso un po’ più bassi, la competitività è elevata e occorre distinguersi. Già, ci sono alcuni aspetti da cui non si scappa, come prezzi, tassi e condizioni offerti dai diversi intermediari, che possono variare anche di molto.

Oggi quasi tutti hanno un sito Internet sul quale pubblicano il foglio comparativo e il foglio informativo di ciascun mutuo, accanto alle immagini della proprietà in vendita con o senza la tecnica dello staging, è quindi possibile e anzi doveroso confrontare le offerte con tutta la calma necessaria e nei minimi particolari. Sul web esistono anche motori di ricerca che offrono guide e suggeriscono i mutui più adatti alle esigenze. Naturalmente è sempre possibile richiedere tutti i documenti informativi direttamente all’intermediario, per esempio allo sportello della banca.

Un utile elemento da valutare e confrontare è il Taeg (Tasso annuo effettivo globale) che tutti gli intermediari devono pubblicare sui fogli informativi. Il Taeg è una sintesi del costo complessivo del mutuo, che comprende il tasso di interesse e le altre voci di spesa, come quelle di istruttoria della pratica e di riscossione della rata. A seconda delle differenti situazioni prospettate, il cliente può quindi ottenere condizioni maggiormente favorevoli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome