Al via la prossima settimana la tre giorni di prove scritte per l’esame da avvocato 2016, ritenute l’ostacolo più impegnativo prima di diventare un principe del foro. Quello che è in programma da martedì 13 a giovedì 15 dicembre 2016 sarà l’ultimo a essere strutturato nella forma attuale. A ogni modo, martedì è il giorno dello svolgimento del parere in diritto civile, mercoledì quello del parere motivato in materia regolata dal codice penale e giovedì della redazione dell’atto giudiziario in materia di diritto privato o di diritto penale o di diritto amministrativo. Come di consueto, i risultati non saranno immediati e occorre attendere circa otto mesi.

Come effettuare simulazioni e come prepararsi al meglio? Il web, come sempre, è uno strumento che, se utilizzato al meglio può fornire utili indicazioni. C’è il sito miuristruzione.com, ad esempio, che ha creato una specifica sezione sull’esame da avvocato 2016, facendo presente come nel caso della prima prova scritta, quella sul diritto civile, gli aspiranti avvocati possono scegliere tra due tracce disponibili ovvero scrivere in brutta e poi trascrivere in bella copia. Il giorno successivo cambiano i contenuti, ma il tempo rimane di 7 ore così come la possibilità di scegliere tra due tracce. Per la terza prova, come anticipato, i candidati possono scegliere tra penale, amministrativo e civile.

E se le commissioni, composte da due avvocati, due giudici e un professore di diritto, sono già state nominate, per gli orali dell’esame di avvocato 2016 occorre scegliere cinque materie tra diritto costituzionale, diritto civile, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto penale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto processuale civile, diritto processuale penale, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico, diritto comunitario. Un altro spazio web da consultare perché contiene indicazioni sulle tracce possibili per l’esame di avvocato e pubblicherà titoli e svolgimento, è il forum di discussione del sito mininterno.net.

Due punti di riferimento sono i siti controcampus,it e altalex.com. Il primo dei due offre questi consigli per approcciarsi al meglio alle prove scritte: redigere una breve introduzione con le principali questioni da affrontare; inquadrare gli istituti rilevanti e arrivare alla questione principale di cui è richiesta la soluzione; descrivere gli orientamenti giurisprudenziali e le relative tendenze dottrinali senza mai perdere di vista i codici. E ancora, fare molta attenzione alla parte motivazionale, da scrivere con un linguaggio chiaro e tecnico. Infine, redigere una breve conclusione. Entrambi i portali pubblicheranno di certo i testi delle sentenze per lo svolgimento delle prove e le soluzioni delle tracce sui vari pareri motivati su questioni in materia civile e penale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome