Online, ma non solo, sui siti di ecommerce si trovano prezzi generalmente più bassi della media e con sconti. Ma ora, si sta diffondendo anche un sistema sempre più usato nel mondo, anche in Italia, che si chiama cashback e che si può usare sia su Internet con applicazioni ad hoc che anche offline con le carte di credito che lo permettono (ma che lo permettono anche ovviamente negli acquisti su Internet

Si chiama cashback e rappresenta la nuova frontiera dell’ecommerce. Sempre più portali propongono questo strumento che, per essere sfruttato al meglio, va compreso fino in fondo. I siti di cashbak consentono sì di risparmiare e di guadagnare, ma non si tratta di sconti applicati a prodotti o limitati nel tempo. La piattaforma di cashback guadagna sugli acquisti effettuati dagli utenti in uno dei negozi convenzionati, e una parte di questo guadagno poi lo trasferisce all’utente.

Secondo una ricerca del Regno Unito, l’88% di chi fa shopping online vuole risparmiare e il 37% cerca prodotti con un alto cashback. Se nel mondo frutta 84 milioni di dollari, in Italia lo utilizza il 2,1% degli utenti online. E per l’Osservatorio eCommerce B2c School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con Netcomm, gli utenti che hanno acquistato almeno una volta online nel corso dell’anno precedente sono 22 milioni.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome