Il modo migliore per navigare anonimi consiste nell’utilizzare Tor, un sistema formato da una versione personalizzata di Firefox e una rete aperta che consente di navigare rimbalzando tra diversi server prima di approdare al sito desiderato, facendo così perdere le proprie tracce. Questo permette non solo di navigare senza svelare da quale Paese ci si connette, ma anche di non rivelare le proprie abitudini di navigazione, visto che non esiste la possibilità di risalire ai siti visitati. Per installare Tor sul PC colleghiamoci su torproject.org e clicchiamo Download Tor. Nella nuova pagina clicchiamo English e selezioniamo Italiano per scaricare la versione localizzata del software, poi clicchiamo Download Tor Browser e al termine avviamo l’installazione con un doppio clic.

All’avvio del software, Tor mostra due pulsanti: Connetti e Configura. Clicchiamo sul primo per avviare la connessione alla rete Tor, quindi attendiamo qualche secondo. A connessione stabilita verrà avviato automaticamente il browser e potremo così navigare protetti dall’anonimato. Cliccando su Apri impostazioni di sicurezza possiamo regolare il livello di sicurezza su tre step: Standard offre funzioni di protezione di base, Sicuro disattiva Javascript e l’avvio automatico di elementi multimediali, Molto sicuro disattiva più in profondità Javascript e anche le icone e le immagini.

Per usare Tor nel miglior modo possibile è necessario adottare alcuni accorgimenti. Tor e Torrent: anche se ci connettiamo tramite rete Tor, il nostro IP reale viene scambiato nel tracker Torrent rendendo inutile l’anonimizzazione operata dalla rete Tor. Quindi, niente Torrent se si usa Tor. Plugin per browser: il browser integrato in Tor blocca plugin come Flash, RealPlayer, Quicktime e altri ancora perché questi possono svelare il nostro vero indirizzo IP. Per lo stesso motivo non dovremo installare alcun addon.

HTTPS è meglio: i siti che usano il protocollo HTTPS permettono di ottenere i migliori risultati in quanto a sicurezza nelle comunicazioni. Tor cripta le comunicazioni tra il punto d’ingresso e quello d’uscita, ma la criptazione fino al server è garantita solo se questo usa il protocollo HTTPS. Documenti, solo offline: quando scarichiamo documenti, soprattutto DOC o PDF, evitiamo di aprirli online se desideriamo mantenere l’anonimato, visto che questi file potrebbero contenere codice o link a risorse Internet che potrebbero essere scaricate indipendentemente dal browser Tor, e questo potrebbe rivelare il nostro indirizzo IP reale. Meglio disconnettere il Pc prima di aprirli.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome