Negli ultimi mesi arrivano sempre più notizie legate alla produzione di device wearable o di sensori in grado di monitorare le nostre attività. L’ultima news a riguardo è a proposito di un nuovo sensore sviluppato da Toshiba che, attaccato alla pelle di un individuo come un cerotto è in grado di leggerne i dati biologici a partire dalla temperatura fino al calcolo del battito del cuore e al controllo della postura.

Il sensore in questione verrà lanciato ad inizio autunno, sarà in pratica un cerotto e il suo nome Silmee Bar. Silmee Bar sarà utilizzato prevalentemente da università e laboratori di ricerca per verificare e comprendere le sue possibili utilizzazioni in campo medico.

Vediamo ora come funziona. Attraverso l’utilizzo di elettrodi attaccati al corpo grazie ad un cerotto dotato di gel conduttore, il sensore potrà effettuare l’elettrocardiogramma e immagazzinare i dati relativi a tutti i movimenti della persona in modo da poter elaborare informazioni riguardo la postura o la quantità di moto fatto in termini di passi.

Il cerotto Silmee Bar sarà davvero sottile e leggero e soprattutto sarà impermeabile mentre i dati verranno scambiati con smartphone o altri device tramite connessione bluetooth. Un wearable interessante e che può aprire nuovi orizzonti in campo medico.