Se ne parla da anni, ma, questa volta, l’Esercito americano fa sul serio: durante alcuni test fatti, soprattutto, in condizioni di nebbia, un laser ad alta energia ha distrutto 150 bersagli tra aerei senza pilota, colpi di mortaio e altri bersagli. Il test è stato effettuato negli Usa e dimostra come la tecnologia dei laser ad alta energia sia utilizzabile tanto in mare, dove è già stata testata con successo, quanto su terra, con tutte le implicazioni che un’arma che spara alla velocità della luce comporta.

Un laser ad alta energia

Il laser è posizionato sul tetto di un camion ed è alimentato da delle batterie al litio. L’energia è fornita da un gruppo elettrogeno diesel. Ed è, forse, questo il limite più grande del sistema, a meno che la Boeing, produttore del sistema, non si inventi qualche alternativa. Il laser spara a 10 KW e sarà molto più potente, quando entrerà in linea, nei prossimi anni.