E' in arrivo il contraccettivo sottopelle
Un microchip sarà il nuovo metodo contraccettivo del futuro

Rivoluzione nel mondo dei contraccettivi: addio sveglie e altri metodi per ricordarsi di prendere la pillola.  Il progetto è sostenuto da Bill Gates ed è ideato al Mit, l’istituto delle tecnologie del Massachusetts, dove gli scienziati stanno sperimentando il contraccettivo sottopelle comandato attraverso un telecomando. Il tutto consiste in un piccolissimo microchip che si impianta sottopelle. Il dispositivo rilascia un ormone chiamato levonorgestrel, un principio attivo ben noto ed ampiamente diffuso come anticoncezionale. Il microchip rilascia l’ormone per ben 16 anni prima di dover essere sostituito. I dispositivi ideati finora avevano una durata massima di 5 anni e richiedevano un intervento chirurgico ambulatoriale per essere disattivati. Invece, per interrompere il rilascio dell’ormone, con questo nuovo contraccettivo basta premere un tasto sull’apposito telecomando senza bisogno di rimuovere il chip.

Il microchip può essere impiantato sotto la pelle delle natiche, delle braccia o dell’addome e ha dimensioni di pochi mm (20 x 20 x 7 mm). Il levonorgestrel è racchiuso in mini-serbatoi; ogni mese se ne apre automaticamente uno grazie ad un micro-controller wireless e il farmaco viene rilasciato costantemente. La tecnologia rivoluzionaria usata per il rilascio dell’anticoncezionale potrebbe essere sperimentata, in futuro, anche per la somministrazione di altri farmaci.

I produttori hanno assicurato che il prezzo sarà estremamente competitivo. I ricercatori sono inoltre al lavoro per la sicurezza del telecomando e stanno testando diverse funzioni affinché il microchip possa essere spento o acceso solo dalla donna su cui è stato impiantato.

L’idea di un sistema di controllo delle nascite è nata due anni fa durante una visita di Bill Gates al laboratorio del professor Robert Langer presso il prestigioso Massachusetts Institute of Technology (MIT). Gates ed i suoi colleghi chiesero a Langer di creare un dispositivo regolabile dalle donne e da utilizzare per molti anni. Il progetto è stato affidato alla startup americana MicroChips di Lexington (Massachusetts, USA).  Il contraccettivo sottopelle dovrebbe entrare in commercio a partire dal 2018.