Sono i dati a rivelare come il numero delle macchine fotografiche digitali vendute sia in calo (resistono ancora le fotocamere per scatti di qualità), le cui funzioni sono state assorbite da smartphone sempre più performanti e ben dotati. Le varie versioni di iPhone e iPad, innanzitutto, per cui sono a disposizione decine di app dedicate per rendere più soddisfacente l’esperienza d’uso con lo scatto e il ritocco delle foto con semplicità.

Microsoft Pix Camera. L’app è dotata di una serie di algoritmi che analizzano la scena e impostano in modo automatico i parametri della fotocamera. Scatta inoltre una rapida sequenza di immagini prima e dopo lo scatto e mantiene la migliore. Pix Camera si rivela valida con i ritratti dato che è in grado di migliorare lo scatto per mettere in risalto il volto, ottimizzandone i contorni ed eliminando le ombre. Altra caratteristica interessante dell’app è la capacità di rilevare se nella foto ci sono degli oggetti o scene in movimento: per esempio una cascata, o la fiamma di una candela. In questo caso l’app creerà automaticamente un breve video, simile alle Live Photo di Apple. Gratuita.

PicsArt Photo Studio. Permette di creare collage fotografici, applicare filtri ed effetti di ogni genere. Gli sviluppatori mettono a disposizione una serie di pratici strumenti e parecchi layout già pronti su cui lavorare. PicsArt Photo Studio ha delle funzioni da social network, tanto che per usarla sarà necessario accedere con un indirizzo email o tramite i dati di accesso di Facebook. L’interfaccia dell’app a prima vista può disorientare, ma si impara presto a muoversi tra i menu. Le opzioni gratuite consentono di fare interessanti modifiche e altre possono essere aggiunte con i classici acquisti in app, che però non sono essenziali. Gratuita.

Polarr Editor di foto. Polarr nasce dall’esperienza di un team di sviluppo che produce anche l’omonima app per computer Mac. Questa per iOS può essere usata anche per scattare foto, benché in questo campo i controlli siano ridotti al minimo, ma come è intuibile dal nome vanta anche un editor fotografico. Si tratta di uno strumento di tutto rispetto che ci permette di migliorare ma anche di rendere uniche le nostre immagini. Ci sono filtri, effetti, strumenti di ritocco e alcuni mini tutorial in lingua italiana. Con la versione base scaricabile gratuitamente da App Store si può già fare molto, ma è con le aggiunte sbloccabili con gli acquisti in app che vengono fornite ulteriori interessanti funzioni. Gratuita.

Google Foto. Se amiamo scattare molte foto e abbiamo bisogno di archiviarle sul cloud una delle soluzioni migliori è sicuramente l’app e il servizio gratuito fornito da Google. Questo perché con foto e video in HD fino a 16 megapixel e 1080p il backup è illimitato e potremo accedervi da qualsiasi dispositivo iOS o Android o da computer tramite l’indirizzo: photos.google. com. In questo modo dopo che le avremo archiviate potremo liberare la memoria del dispositivo. Inoltre il servizio è in grado di organizzare ed etichettare automaticamente le foto in base ai soggetti e ai dati di scatto. L’app non permette di scattare foto direttamente ma offre gli strumenti per creare e gestire album, collage fotografici, animazioni e filmati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome