Per ora le carte di credito abilitate al servizio Apple Pay, il sistema di pagamenti via iPhone, Apple Watch e iPad della società di Cupertino, sono le Visa e le Mastercard rilasciate da Unicredit, Carrefour Banca e le carte virtuali ricaricabili del servizio boon. attivabili con semplicità dall’omonima app gratuita disponibile su App Store. Nel giro di qualche mese dovrebbero poi arrivare American Express, CartaBCC, ExpendiaSmart, Fineco Bank, Hype, N26, Widiba, Banca Mediolanum. Sono invece molti di più i negozi che accettano i pagamenti Apple Pay, oltre agli store ufficiali Apple ci sono: Esselunga, Auchan, Carrefour, MediaWorld, Euro Spin, Leroy Merlin, Lidl, Unieuro.

Per pagare nei negozi convenzionati che espongono il simbolo Apple Pay basterà avvicinare l’iPhone al POS e premere il Touch ID, con Apple Watch invece premiamo due volte consecutive il pulsante laterale e quando appare il simbolo della carta di credito avviciniamo lo smartwatch al POS. Per gli acquisti su app o su web la procedura è simile a un normale pagamento online, basterà scegliere Paga con Apple Pay e selezionare la carta con cui pagare: su iPhone e iPad per completare l’acquisto si dovrà utilizzare il Touch ID, mentre su Apple Watch si dovrà cliccare due volte sul pulsante laterale. Sui nuovi MacBook Pro si utilizza il Touch ID, mentre nei Mac senza lettore di impronte si dovrà avere a disposizione un iPhone compatibile o un Apple Watch per completare l’acquisto.

Se siamo in possesso di una delle carte compatibili per attivare l’iPhone ad Apple Pay avviamo l’app Wallet integrata in iOS e tocchiamo il pulsante + nella barra superiore. A questo punto sarà sufficiente eseguire – tramite la fotocamera dello smartphone – la scansione della propria carta supportata, o inserire manualmente i dati. Secondo l’istituto bancario che ha emesso la carta di credito possono essere richieste configurazioni aggiuntive, ma in linea di massima la procedura è semplice e veloce. Anche pagare con Apple Watch è altrettanto semplice e veloce, inoltre lo smartwatch Apple bypassa l’uso di un iPhone di nuova generazione, dato che può essere usato se il nostro modello non è compatibile con Apple Pay.

Come Impostare una carta boon.

Avviata l’app per prima cosa viene chiesto il numero di telefono per la registrazione: ricordiamo che per l’Italia è necessario inserire +39 prima del numero. Riceviamo poi un codice di verifica per abilitare il servizio. Completiamo il profilo con le informazioni richieste e password. Terminata la procedura ci viene chiesto di autorizzare la carta virtuale sull’app Wallet di Apple. Se abbiamo un Apple Watch attivo e collegato all’iPhone possiamo aggiungerla anche qui. Questa procedura funziona anche se l’iPhone non è compatibile con Apple Pay. Una volta creato il profilo possiamo scegliere uno dei livelli di boon. che differiscono per l’importo massimo di ricarica. Questa può essere eseguita tramite carta di credito o bonifico bancario. I primi 12 mesi di iscrizione sono gratuiti, successivamente la tariffa è di 0,99 euro al mese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome