Lo smartphone è un dispositivo elettronico multiuso, utile anche per scaricare giochi, ascoltare musica e scattare foto o girare video che immortalano i momenti più belli e importanti della nostra vita. Ma le telefonate restano la funzione principale, anche se non è detto che sia anche la più utilizzata.

Chiamiamo per motivi di lavoro e per ragioni personali e spesso sorge la necessità di registrare le proprie telefonate, ma come fare? Quali sono le app a cui fare riferimento nel caso di possesso di uno smartphone equipaggiato con sistema operativo Android? Ricordiamo che per registrare una chiamata è indispensabile avvisare interlocutore per non incorrere nella violazione della privacy.

Registratore di chiamate

L’applicazione Registratore di chiamate è una delle migliori soluzioni che si possono trovare su Play Store. Una volta scaricata l’applicazione, bisogna premere sul tasto consenti così da da concederle tutti i permessi necessari per registrare le chiamate. Dopodiché è possibile iniziare a telefonare mentre l’app, in maniera totalmente automatica provvede a registrare sia le chiamate in uscita che in entrata. L’app consente anche di riascoltare le proprie chiamate recandosi nell’apposita sezione delle registrazioni, oltre che a poter convertire il file audio in formato mp3 e anche condividerlo.

RMC Android Call Recorder

Altra ottima applicazione capace di svolgere una funzione di recording delle chiamate in modo semplice e facile. Usare RMC Android Call Recorder è facile. Dopo averla installata sul dispositivo bisogna premere Consenti per concederle i permessi. Quindi bisogna recarsi nelle Impostazioni e premere sulla voce recording in cui compare già selezionata la casella Attiva Servizio. A quel punto l’app RMC Android Call Recorder sarà operativa. Nel caso si voglia riascoltare le chiamate effettuate, si può andare nella sezione integrata nell’app e selezionare la registrazione, dopodiché premere Play per farla partire.

Registrazione delle chiamate Cube ACR

Applicazione presente su Play Store che riesce a registrare tutti i tipi di chiamate, sia in entrata che in uscita. Cube ACR consente di proteggere le trascrizioni delle chiamate tramite delle password e eliminarle dalla memoria o dai server dopo un determinato periodo di tempo. Permette anche di salvare le registrazioni su Dropbox e Google Drive e di scegliere il formato audio predefinito tra MP3, AAC e WAV. Disponibile nella versione base e quella premium, che prevede un abbonamento tramite cui è possibile sbloccare funzioni aggiuntive.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome