Il tempo scorre velocemente e inizia a delinearsi il progetto dei vari produttori Samsung, Huawei, Sony, HTC, LG sull’accoglimento del nuovo aggiornamento Android 8 Oreo. Le prime interessanti indicazioni coinvolgono proprio i top di gamma Samsung ovvero Samsung Galaxy S8 e Samsung Galaxy S8 Plus da una parte e Samsung Galaxy Note 8 dall’altra. Stando a quanto sostenuto Samsung Turchia, il periodo da segnare sul calendario è quello di gennaio del prossimo anno. Ma più che una certezza, si tratta di un auspicio, come emerge con chiarezza dalle parole messe nero su bianco: “Abbiamo l’obiettivo di presentare il nuovo sistema operativo all’inizio dell’anno nuovo”.

Frenata per Huawei P9, P9 Lite e P9 Plus, nuove patch per i Google Pixel 2

Un po’ a sorpresa, arriva notizie poco rassicuranti per i possessori di Huawei P9, Huawei P9 Lite e Huawei P9 Plus. Stando infatti a quanto trapela da huaweiblog.de, sembra che la multinazionale cinese abbia deciso di non assicurare l’aggiornamento ad Android 8 Oreo. Non c’è alcuna conferma ufficiale, intendiamoci, ma il silenzio prolungato delle ultime settimane troverebbe adesso un riscontro. Via libera invece per l’update alla major release del robottino verde sui nuovi Huawei P10, Huawei P10 Lite, Huawei P10 Plus, Huawei Mate 9, oltre che sui meno recenti Huawei P8 Lite 2017 e Huawei Nova 2. Dalle parti di Google si segnala invece il rilascio delle patch correttive di ottobre per i nuovi Pixel 2 e Pixel 2 XL. Entrambi sono scaricabili via factory image e OTA.

Android 8 Oreo su Sony Xperia XZ Premium: è fatta

La buona notizia è tutta per i possessori di Sony Xperia XZ Premium: la distribuzione dell’aggiornamento Android 8 Oreo con tutto il suo carico di novità e miglioramenti è adesso in corso. Realizzato con una qualità ineccepibile e dotato di un display 4K HDR da 5,5 pollici con risoluzione pari a a 3.840 x 2.160 pixel e protezione Gorilla Glass 5, Sony Xperia XZ Premium non è leggero ma è completo: dalla prestante fotocamera da 19 megapixel con sensore da 1/2,3 pollici Exmor RS, apertura f/2.0, SteadyShot, predictive capture e otturatore anti-distorsione al processore octa core Qualcomm SnapdragonTM 835 con 4 GB di RAM che, grazie alla sua velocità, consente di realizzare anche video in Super Slow Motion a 960 fps in qualità a 720p.

Buona l’autonomia della batteria da 3.230 mAh con supporto alla ricarica rapida Quick Charge 3.0 e a Qnovo adaptive charging. La memoria interna da 64 GB appare un po’ sacrificata: indispensabile l’acquisto di una microSD. A bordo c’è spazio per il sensore per la lettura delle impronte digitali con tasto di accensione integrato, i supporto a LTE 1 Gbps, il connettore USB 3.1 e la porta USB Type-CTM. Realizzato nei colori Luminous Chrome e Deepsea Black, Sony Xperia XZ Premium è acquistabile nella fascia di prezzo tra 700 e 750 euro. Gli altri device Sony coinvolti nell’update sono Sony Xperia X, Sony Xperia X Performance, Sony Xperia XZ, Sony Xperia X Compact, Sony Xperia XZs, Sony Xperia XA1, Sony Xperia XA1 Ultra, Sony Xperia Touch, Sony Xperia XA1 Plus.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome