Iniziamo da una delle questioni che ogni anno tiene inchiodati tutti i possessori di un cellulare Android da aggiornare al nuovo sistema operativo di Google. Si tratta della denominazione rispetto alla quale la società di Mountain View avrebbe deciso di optare per una decisione storica: l’abbandono di un nome associato a un dolciume. Stando infatti a uno screenshot che è apparso nella quarta developer preview da poco rilasciata (e già disponibile per Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus Player, Pixel C, Google Pixel e Google Pixel XL), Android 8 sarà Android 8 Octopus ovvero polipo. Non si tratterebbe di una scelta casuale poiché questo animale acquatico ha otto tentacoli e di conseguenza il riferimento all’ottava incarnazione del software calzerebbe a pennello.

Intendiamoci, non c’è nulla di ufficiale e la risposta si avrà solo nelle prossime settimane, ma l’hype è molto elevato. Per quanto riguarda i tempi di uscita, la prima ondata di aggiornamenti della versione finale di Android 8 O è prevista già entro la fine dell’anno. Sembra che alcuni produttori, come Samsung, abbia intenzione di procedere un po’ più velocemente rispetto a quanto seguito con Android Nougat. E la stessa Google, avendo rilasciato con molto anticipo le release di prova, sembra intenzionata a seguire questa stessa linea. Più precisamente, il primo lotto di update è atteso nel quarto trimestre del 2017, tra ottobre e dicembre.

Ricordiamo che oltre alla strada manuale della factory image sul sito ufficiale, c’è anche quella del programma Android Beta. Basta registrare un dispositivo supportato per avere la possibilità di effettuare il download via OTA (Over-the-Air) direttamente dal proprio terminale. Come anticipato da SamMobile, semaforo sicuramente verde per Samsung Galaxy S8, Samsung Galaxy S8+, Samsung Galaxy Note 8, Samsung Galaxy S7, Samsung Galaxy S7 Edge, Samsung Galaxy S7 Active, Samsung Galaxy A7 (2017), Samsung Galaxy A5 (2017), Samsung Galaxy A3 (2017), Samsung Galaxy J7 (2017), Samsung Galaxy J5 (2017), Samsung Galaxy Note FE, Samsung Galaxy Tab S3, Samsung Galaxy C9 Pro, Samsung Galaxy C7 Pro, Samsung Galaxy J7 Prime.

In casa Huawei, porte aperte ai nuovi Huawei P10, Huawei P10 Lite e Huawei P10 Plus, oltre a quelli sui cui già Android 7 Nougat ovvero Huawei P9, Huawei P9 Plus, Huawei P9 Lite, Huawei P8, Huawei P8 Lite, Huawei Mate 8, Huawei P8 Max, Huawei Mate S2. Conferme anche per LG G6, LG G5, LG G5 SE, LG G4, LG V10, LG G Flex 2, LG X Screen, LG X Power, LG X Cam, LG K10, LG K8. Quando disponibile anche in Italia, sui device coinvolti arriverà una notifica, ma seguendo il percorso Impostazioni -> Info sul telefono -> Aggiornamenti sistema, è comunque possibile verificare la disponibilità di eventuali upgrade di sistema operativo sul proprio dispositivo.

4 Commenti

  1. Mi sembra strano anche l’aggiornamento della serie X, almeno così in blocco. Io ho un X-Screen e se ho capito bene lo Snapdragon 410 non è più supportato da Qualcomm, quindi niente Android N e, mi immagino, tanto meno O. Qual è la fonte di queste news? So che LG ha ufficialmente comunicato solo riguardo android 7 per G4 e V10 però se arriveranno anche per gli altri tanto meglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome