Four Seasons
Uno screenshot della App - da AppStore

Chi l’ha detto che la musica classica non possa sposare la tecnologia? Alla Touchpress, startup che sviluppa prodotti multimediali centrati sulla musica e alla Deutsche Grammophon, la prestigiosissima casa discografica tedesca, infatti, ha pensato bene di di unire le due cose e di creare una serie di applicazione per iPad che permettono un’immersione completa nei più grandi capolavori della musica di ogni tempo come, ad esempio, le Quattro stagioni di Vivaldi.

Recentemente, proprio Deutsche Grammophon ha pubblicato l’incisione delle Quattro stagioni, rivisitate, però, dal compositore contemporaneo Max Richter. L’opera ha avuto un grande successo. Su Spotify, i movimenti delle Quattro stagioni, sono ascoltati dai migliaia di utenti. Eppure, Deutsche Grammophon, ha voluto fare di più, regalando agli utenti un’esperienza unica.

Oltre ad ascoltare la musica, infatti, la si potrà anche leggere nel momento stesso in cui viene eseguita. Si potranno fare, così, dei confronti tra quanto scritto da Antonio Vivaldi, nel XVIII Secolo, e da Max Richter nel XXI.

Accanto alle note, gli appassionati potranno ascoltare, e leggere, il parere di esperti. Non solo, per i più sfegatati, c’è anche la possibilità di vedere, nella disposizione dell’orchestra, da dove provengono i suoni e di isolare ogni singolo strumento utilizzando una tecnica che si chiama beatview.

Disponibile sull’App store, l’applicazione costa molto più della media delle altre app, 10 dollari, ma ne vale ogni singolo centesimo.