Negli ultimi due anni, se vi è capitato di passare in una catena della grande distribuzione di tecnologia, probabilmente avrete notato la presenza di alcuni ventilatori particolari.

Sono i ventilatori Dyson, dei particolari sistemi per rinfrescare l’ambiente, che sicuramente possono essere definiti rivoluzionari per il loro genere.

Questi ventilatori, sono dotati di un cerchio che , tramite un motore, aspira l’aria e riesce a rimetterla in circolo ad alta velocità, ogni secondo infatti riesce ad espellere quasi 400 litri di aria con un flusso omogeneo e non fastidioso.

Questo prodotto è l’ultimo nato di Sir James Dyson, l’omonimo inventore della ditta che li produce.
Ci sono voluti quasi 4 anni per tradurre questa nuova tecnologia in un prodotto ottimizzato e perfettamente funzionante.

Certo i costi non sono bassi, e vanno dai 200 euro in su, molto meno se però li confrontiamo con un siastema di climatizzazione , che può raggiungere le migliaia di euro i costo.

Il sistema alla base è denominato “Air Multiplier“.
Come accennato prima, questa tecnologia moltiplica il flusso d’aria, mantenendo un consumo di energia decisamente ridotto rispetto ai ventilatori tradizionali e massimizzando l’efficienza attraverso un sistema di micro-tornadi creato della struttura dell’anello.
Inoltre è possibile scegliere, oltre la potenza del flusso, la temperatura desiderata.
Per finire un cenno alla rumorosità, pur essendo meno rumoroso di un ventilatore classico non si può dire che sia completamente silenzioso.