E se la realtà virtuale facesse finalmente la sua comparsa su FIFA 18 e PES 2018? Intendiamoci, per ora nulla è ufficiale per le nuove edizioni dei due principali titoli di simulazione calcistica che stanno per essere lanciati sul mercato. Né Electronic Arts e né Konami hanno fatto alcun riferimento in merito a questa opportunità rispettivamente per FIFA 18 e PES 2018. Ma come dimostrano le tante richieste di chiarimenti arrivate, potrebbe essere l’avvio di una svolta nell’esperienza di gioco. In fin dei conti, questo è un segmento videoludico su cui le aziende del settore stanno aumento investimenti e risorse. Manca forse quel salto di qualità definitivo, ma la rotta è stata ormai tracciata.

Certo, difficilmente il primo passo potrebbe essere la disputa di una intera partita, ma almeno potrebbe essere dato un assaggio delle potenzialità con sfide su palleggi, calci piazzati o uno contro uno. Chissà che non possano trovare spazio nei successivi aggiornamenti di FIFA e PES. Non sono motivi di scoraggiamento le lamentele di chi, dopo aver provato i primi prototipi di visori, ha avvertito qualche giramenti di testadi troppo. Il fenomeno è definito Motion Sickess ed è dovuto a come il cervello interpreta gli stimoli: se gli occhi dicono che stiamo sfrecciando in autostrada mentre il corpo è totalmente fermo sulla sedia, il cervello riceve informazioni contraddittorie e in alcuni casi può portare alla nausea.

In particolare, questo si verifica quando l’aggiornamento delle immagini sui visori non è abbastanza repentino, per esempio se giriamo la testa e lo schermo ci mette una frazione di secondo in più a cambiare la visuale. A ogni modo, la realtà virtuale è già realtà con la PlayStation 4, uno dei dispositivi per cui FIFA 18 e PES 2018 sarà sviluppato insieme a Xbox One, PlayStation 3, Xbox 360, Nintendo Switch e PC. La realtà virtuale della console dal salotto della multinazionale giapponese è sbarcata in Italia da alcuni mesi a 399 euro ovvero a un prezzo abbastanza aggressivo considerando la qualità proposta agli utenti e i costi applicati dagli altri produttori.

Il dispositivo si indossa come un casco e pesa 300 grammi. Dal punto di vista tecnico, il PlayStation VR esibisce un display da 5,7 pollici e due schermi all’interno insieme a un sistema di lenti. Per il suo utilizzo sono indispensabili la PlayStation 4 e una PlayStation Camera, da comprare a parte a circa 60 euro. Non occorre il televisore: la modalità Cinematic proietta infatti uno schermo virtuale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome