Con una semplice ricerca sul web viene fuori come per il match di oggi Juventus Milan ci siano diverse possibilità per vedere lo streaming. Non è necessario affidarsi a quei portali che trasmettono il live streaming gratis, come Rojadirecta, che lo fanno in maniera illegale. E né occorre obbligatoriamente abbonarsi a uno dei canali che mandano in onda le immagini dallo Juventus Stadium. Un primo esempio è rappresentato dall’app Serie A Tim. Al costo contenuto di 1,99 euro – oltre a 9,99 euro solamente la prima volta – è disponibile il live streaming dell’appuntamento selezionato e con commento in italiano. Il limite è la sua fruibilità, come suggerito dal nome, ai soli clienti dell’operatore telefonico Tim.

Un’altra strada alternativa per cercare di vedere Juventus Milan in streaming e in maniera legale è quello dei siti dei bookmaker. Anche in questo caso non mancano alcuni limiti, come la necessità nella maggior parte dei casi di essere giocatori attivi e di aver creato un account e dunque essere registrati. In ogni caso, per i giocatori abituali si tratta di una soluzione aggiuntiva per il real time. Ci sono poi i siti web delle emittenti sul satellite che trasmettono le immagini del campionato itaiano. Non è affatto scontato ovvero occorre procedere con una attenta ricerca e dal punto di vista strettamente giudiziario gli orientamenti sono diversi.

Nessun dubbio sul live streaming di Juventus Milan con la doppia proposta di Sky. Se la prima, Sky Go, è riservata ai suoi clienti, la seconda, Now TV, è per tutti. In buona sostanza, gli utenti possono acquistare anche un solo incontro, a 9,99 euro, e terminare al fischio finale l’esperienza di visione. Una quinta possibilità per vedere in streaming in italiano Juventus Milan, con inizio alle 20.45, arriva da Mediaset Premium. Anche in questo caso, nonostante l’ampia compatibilità tra cellulari, tablet e PC, il servizio è solo per abbonati. Dal punto di vista tecnico occorre scaricare l’app, installarla e avviarla. I PC devono invece esseri equipaggiati con la tecnologia Silverlight di Microsoft e sono indispensabili Internet Explorer 11 (o versioni successive), Mozilla Firefox 3.8 (o versioni successive), Apple Safari 6 (o versioni successive), Google Chrome.

E le ultime dal campo

Dal punto di vista sportivo, o Dani Alves alto, o Pjanic alto o un centrocampista in più: è stato lo stesso tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, a dirlo nella conferenza stampa della vigilia dell’anticipo con il Milan parlando dell’alternativa all’assenza di Cuadrado per squalifica. Ed è questo uno dei due dubbi cui deve far fronte l’allenatore bianconero in vista della sfida contro i rossoneri. L’altro riguarda la difesa con uno tra Benatia, Barzagli e Rugani da schierare al centro al fianco di Bonucci. Sempre a detta dello stesso Allegri, è il primo a essere leggermente favorito sugli altri due.

Allenamento di rifinitura per il Milan, alla vigilia del match di Torino contro la Juventus. Sono 23 i convocati di mister Montella, che contro i bianconeri dovrà rinunciare ancora ad Abate, mentre recupera Antonelli. Grosse novità in difesa, con lo slittamento a sinistra di Romagnoli, al posto di Vangioni. Al centro del reparto ci saranno Paletta e Zapata, mentre De Sciglio sarà il terzino destro. Assenza pesante a centrocampo, con Locatelli out per un attacco febbrile. Avrebbe giocato comunque Sosa dal primo minuto, con Pasalic e Bertolacci ai lati. Buone notizie dal reparto offensivo, con il recupero di Suso, che ieri ha svolto l’intera seduta con il gruppo. Lo spagnolo giocherà assieme all’altro spagnolo, Deulofeu, e Bacca. Inizialmente in panchina Lapadula e Ocampos.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento!
Il tuo nome